Zona bianca e vacanze (Ansa)
Zona bianca e vacanze (Ansa)

Roma, 18 maggio 2021 - Il nuovo colore di questa seconda estate in tempi di Covid? Il bianco, naturalmente. Ma la moda non c'entra, piuttosto è bianco immacolato il desiderio di poter tornare liberi, dopo i molti mesi di restrizione. E lo si può fare solo in zona bianca, come ormai è chiaro da tempo. Per ora le regioni che entreranno in zona bianca dal primo giugno dovrebbero essere Molise, Sardegna e Friuli Venezia Giulia, che hanno l'incidenza sotto i 50. Dalla settimana dopo, invece, potrebbe toccare ad altre tre regioni fortunate: Veneto, Abruzzo e Liguria. E altre potrebbero aggiungersi alla lista degli 'eletti', visto che la curva della pandemia sta significativamente scendendo. Questo, sia chiaro, sempre che i dati continuino il loro trend calante dal punto di vista dei contagi.

Il bollettino Covid del 19 maggio

Green pass dopo la prima dose: svolta per matrimoni e vacanze

Decreto riaperture in pdf: ecco il testo definitivo

Ad esempio, numeri alla mano, anche l'Emilia-Romagna sta andando verso la zona bianca, visto che l'incidenza dei contagi, sottolinea l'assessore alla Sanità Donini, "è oggi di 58 casi per 100.000 abitanti, un dato vicino alla zona bianca". La sottosegretaria ai Rapporti con il Parlamento, Caterina Bini, dice quello che pensano tutti: "L'auspicio è che non ci siano più colori e che l'Italia torni ad essere una grande zona bianca in cui ci possiamo muovere liberamente. Affinché ciò accada contano molto il dato scientifico e l'andamento delle vaccinazioni".

Zona bianca: come entrare

Sono tre i requisiti per ambire alla promozione dal giallo al bianco: la regione deve trovarsi uno scenario di tipo 1, avere un rischio basso e soprattutto un'incidenza di casi settimanale ogni 100mila abitanti inferiore a 50 "per tre settimane consecutive". 

Zona bianca: le regole

Quanto alle regole da rispettare per chi è in zona bianca, sono semplici (tanto che il governo non ha previsto Faq): sparisce del tutto il coprifuoco e - musica per le nostre orecchie - restano in vigore solo le regole base. Rivediamole:
- divieto di assembramento
- obbligo di distanziamento interpersonale
- uso obbligatorio della mascherina all’aperto quando non si può mantenere la distanza e al chiuso nei luoghi pubblici


Il punto sulle Regioni

Oltre a Molise, Sardegna e Friuli Venezia Giulia, che dalla settimana scorsa presentano un'incidenza sotto sotto i 50, Veneto, Abruzzo e Liguria stanno raggingendo quel dato e, se il trend dovesse essere confermato, come detto sopra dal 7 giugno entrerebbero in zona bianca. Ma ci sono altre regioni si stanno avvicinando, secondo la media dell'ultima settimana aggiornata ad oggi. Umbria (61), Lombardia (71), Lazio (73) ed Emilia Romagna (77) presentano dati in discesa che si avvicinano al 50, ma dovranno conservare il dato per almeno 3 settimane per entrare nella fascia meno restrittiva. La zona bianca sembra invece più lontana per Campania (120), Basilicata (115) e Valle D'Aosta (126).