Lunedì 20 Maggio 2024

Terremoto a New York. Ondeggiano i grattacieli. Sospeso il Consiglio Onu

Magnitudo 4.8: gente in strada, fermati i voli al Jfk. Polemiche per l’alert in ritardo

Terremoto a New York. Ondeggiano i grattacieli. Sospeso il Consiglio Onu

Terremoto a New York. Ondeggiano i grattacieli. Sospeso il Consiglio Onu

I grattacieli di New York hanno tremato ieri per un terremoto che ha provocato momenti di ansia in città, ma per fortuna nessun danno. Mezzo minuto di scosse sono state registrate alle 10.23 ora locale con epicentro a Lebanon, in New Jersey, 80 chilometri a ovest dalla Grande Mela, e magnitudo 4.8. Il terremoto, che ha fatto scendere la gente per strada, è stato avvertito da 42 milioni di persone (la stima è dello US Geological Survey) lungo la costa Est, da Boston a Filadelfia. Il presidente Biden è stato avvertito e ha parlato con il governatore del New Jersey, Phil Murphy, per offrire assistenza se necessario.

Per motivi precauzionali sono stati sospesi atterraggi e decolli nei maggiori scali della zona tra cui JFK e Liberty-Newark in modo da consentire ispezioni alle piste. È stato anche chiuso l’Holland Tunnel che collega Manhattan col New Jersey passando sotto l’Hudson. I grattacieli della città hanno oscillato (l’Empire State Building ha postato su X un messaggio rassicurante: "Sto bene") creando paura nei loro occupanti, mentre i banchi hanno tremato nelle scuole ma l’orario di fine lezioni non è stato per questo anticipato. "Stiamo valutando eventuali danni", ha detto la governatrice dello Stato di New York, Kathy Hochul, mentre il sindaco Eric Adams, subito al centro di polemiche per il ritardo di oltre 40 minuti con cui sono arrivati gli Amber Alert sui cellulari dei suoi concittadini, ha invitato i newyorkesi ad andare avanti con le loro occupazioni "come in una giornata normale", anche nell’eventualità di scosse di assestamento.

Le metro cittadine non hanno subito interruzioni mentre per controllare i binari sono stati rallentati i treni di lunga percorrenza tra Washington e Boston. Si è fermato per un attimo il Consiglio di Sicurezza quando il Palazzo di Vetro ha tremato durante un briefing sulla situazione a Gaza della presidente di Save The Children, Janti Soeripto. I terremoti a New York sono rari: lo scorso gennaio un sisma di 1.7 di magnitudo è stato segnalato nel Queens, mentre nel 2011 un terremoto di 5.8 con epicentro in Virginia portò all’evacuazione del municipio e di edifici per uffici a Manhattan. Il rischio è comunque relativamente basso: secondo uno studio del 2008, un sisma di magnitudo 5 accade in media una volta in un secolo.