Lunedì 17 Giugno 2024

Strage di Dnipro, sms inviati dalle macerie A Kherson raid sui locali della Croce Rossa

Migration

Ora dopo ora, sale la conta dei morti a Dnipro, teatro dell’ultima strage, tra le più gravi, nel conflitto in Ucraina. Almeno 30 morti nel palazzo sventrato da un missile russo. Tra loro una ragazza di 15 anni. I feriti sono più di 70, tra cui 13 bambini, mentre il destino di 30 dispersi resta sconosciuto. E suonano come uno schiaffo le parole di Vladimir Putin che si compiace della "dinamica positiva" che ha preso "l’operazione militare speciale" in Ucraina, sottolineando che "tutto si sta sviluppando secondo i piani dei vertici militari". Dai resti del palazzo di Dnipro qualcuno ha mandato sms per segnalare di essere ancora vivo, altri hanno attivato le torce dei propri smartphone per farsi individuare. Nuovi attacchi su Kherson: colpiti anche i locali dove lavorano i rappresentanti della Croce Rossa e un centro per bambini.