Lunedì 15 Aprile 2024

Omicidio a Lentini, 38enne ucciso a colpi di pistola in faccia: era un sorvegliato speciale

Si chiamava Sebastiano Palermo l’uomo ucciso questa mattina nel Siracusano. Il killer lo aspettava sotto casa. Non è chiaro se l’esecuzione sia stata eseguita con dei complici

Siracusa, 18 febbraio 2024 – È stato ucciso a colpi di pistola da un killer che lo aspettava sotto casa. È morto così il 38enne Sebastiano Palermo, ammazzato stamattina a Lentini, nel Siracusano. L’uomo era un sorvegliato speciale: non appena ha varcato il portone del palazzo, è stato colpito in faccia con un’esecuzione in pieno stile mafioso.

L’omicidio si è consumato intorno alle 11 di questa mattina. Non è ancora chiaro se il 38enne sia stato freddato con uno o più colpi sparati dalla stessa pistola, o se all’esecuzione abbia partecipato anche una seconda persona. 

Un 38enne ucciso a colpi di pistola sotto la sua abitazione di Lentini, in provincia di Siracusa (Foto d'archivio)
Un 38enne ucciso a colpi di pistola sotto la sua abitazione di Lentini, in provincia di Siracusa (Foto d'archivio)

L’omicidio: dove è successo

I carabinieri hanno transennato la zona in cui si è verificata la sparatoria, i cui contorni sono ancora tutti da chiarire. Secondo una prima ricostruzione dei carabinieri, che indagano coordinati dai magistrati della Procura di Siracusa, il killer ha atteso il 38enne sotto casa.

Il delitto si è verificato in via Novara, nel quartiere San Paolo di Lentini.

Il racconto dei testimoni

I militari hanno già sentito le testimonianze di alcune persone: prima quelle che si trovavano vicino al luogo dell'omicidio, poi toccherà ai familiari della vittima per accertare se di recente il 38enne avesse avuto degli screzi con qualcuno.

Le immagini delle telecamere

Nelle prossime ore, saranno prelevate le immagini delle telecamere di sicurezza della zona per provare ad identificare l'autore del delitto. Non si esclude che il killer si sia presentato con complice, la conferma potrebbe arrivare non appena saranno conclusi gli accertamenti. Sono stati alcuni passanti a chiedere l'intervento dei soccorsi.

Se vuoi iscriverti al canale WhatsApp di Qn clicca qui