Mercoledì 17 Luglio 2024

Leonardo e Sofia sono i nomi preferiti per i neonati nel 2021

Il rapporto dell'Istat su 'Natalità e fecondità della popolazione residente'. Nella classifica maschile al secondo posto Alessandro, terzo Tommaso. In quella femminile invece Aurora e Giulia

Neonati  nelle culle, nel reparto di Ostreticia degli Spedali Civili di Brescia (Ansa)

Neonati nelle culle, nel reparto di Ostreticia degli Spedali Civili di Brescia (Ansa)

Roma, 19 dicembre 2022 - Sono Leonardo e Sofia i nomi preferiti dagli italiani. Nel 2021, secondo il rapporto 'Natalità e fecondità della popolazione residente' curato dall'Istat, in Italia il nome Leonardo mantiene il primato conquistato nel 2018; al secondo posto Alessandro che sale di una posizione rispetto allo scorso anno. Novità sul podio per Tommaso che conquista il terzo posto, mentre Francesco scende dal secondo al quarto. Per quanto invece riguarda i nomi femminili, rimane stabile in prima posizione Sofia, secondo posto per Aurora, mentre al terzo c'è Giulia.

Nonostante ci siano oltre 26 mila nomi diversi per i bambini e oltre 25 mila per le bambine (includendo sia i nomi semplici sia quelli composti), la distribuzione del numero di nati secondo il nome rivela un'elevata concentrazione intorno ai primi 30 in ordine di frequenza, che complessivamente coprono oltre il 44% di tutti i nomi attribuiti ai maschi e quasi il 38% di quelli delle femmine.

Leonardo è al primo posto in tutte le regioni del centro-nord (a eccezione della provincia autonoma di Bolzano, dove primeggia il nome Noah); nel Mezzogiorno prevale in Abruzzo, Sardegna e per la prima volta anche in Sicilia, scalzando lo storico primato di Giuseppe. Il nome Francesco si mantiene stabile al primo posto soltanto in due regioni del sud (Puglia e Calabria), così come Antonio in Campania e Basilicata, mentre per la prima volta Lorenzo primeggia in Molise. Nessun podio regionale per Tommaso, terzo in classifica nazionale.

Per le bambine, il nome Sofia primeggia in tutte le regioni del centro-nord (a eccezione della provincia autonoma di Bolzano dove si conferma Emma, e di Liguria e Umbria in cui domina Aurora) e in Abruzzo, Basilicata e Calabria. Giulia, scesa al terzo posto in classifica nazionale rispetto allo scorso anno, mantiene la prima posizione in Molise, Puglia e Sicilia. Aurora è sul gradino più alto del podio in Campania e Sardegna.