Messina, 13enne accoltella un 12enne: “Futili motivi”. Le indagini dei carabinieri

Il ragazzino è stato dimesso dall’ospedale. L’aggressore, non imputabile per l’età, è stato segnalato

Messina: un 13enne ha accoltellato un coetaneo per 'futili motivi', indagano i carabinieri

Messina: un 13enne ha accoltellato un coetaneo per 'futili motivi', indagano i carabinieri

Messina, 3 febbraio 2024 - Un quartiere popolare di Messina, Villaggio Aldisio, a tratti difficile. Una lite tra ragazzini che finisce a coltellate. A colpire è l’età dei protagonisti, 13 e 12 anni. Il più piccolo è la vittima, l’altro l’aggressore. Per l’età non è imputabile, quindi è stato segnalato alla procura presso il Tribunale per i minorenni.

Tredicenne accoltella un 12eenne: come sta la vittima

Il ferito sta meglio, è stato dimesso dall’ospedale. L’episodio risale al pomeriggio del 30 gennaio. Il 13enne è stato accoltellato al costato con una lama di sei centimetri. Le indagini sono affidate ai carabinieri.

Le indagini dei carabinieri

Gli investigatori stanno cercando di ricostruire le motivazioni che hanno armato la mano del 13enne. Dagli accertamenti svolti finora, l’episodio non sarebbe legato alla criminalità organizzata. Si tratterebbe, insomma, di futili motivi. Ma perché un 13enne esce di casa con un coltello in tasca? Anche questo dovrà essere chiarito. Dalle indagini è emerso che i due ragazzini si conoscevano.

Il 13enne ha dichiarato di aver buttato l’arma nella boscaglia. Il coltello ad ora non è stato ritrovato.