Mercoledì 22 Maggio 2024

Lockerbie, preso il costruttore della bomba

Migration

ROMA

A pochi giorni dal 34esimo anniversario, c’è la possibilità di arrivare alla verità completa sulla strage di Lockerbie, il più sanguinoso attentato mai avvenuto in Gran Bretagna. Il cittadino libico accusato di aver fabbricato la bomba che distrusse il volo Pan Am 103, facendolo precipitare sul tranquillo villaggio scozzese, è nelle mani delle autorità americane. Il Dipartimento di Stato ha annunciato che l’uomo comparirà presso il tribunale federale per il distretto di Columbia, a Washington.

Gli Usa – 189 delle 270 vittime erano cittadini americani – ricercavano l’ex agente dei servizi di Tripoli Abu Agila Masud da due anni, dopo averlo formalmente accusato di aver avuto un ruolo chiave nell’attentato del 21 dicembre 1988: quello dell’artificiere. Il mese scorso era emerso che Masud - che si trovava in un carcere libico per altri reati - era stato rapito da miliziani e subito erano iniziate speculazioni secondo cui sarebbe stato presto consegnato alle autorità americane per essere processato. L’esplosione a bordo del Boeing 747 che volava tra Londra e New York provocò la morte di tutte le 259 persone a bordo – passeggeri e membri dell’equipaggio – mentre altre 11 persone furono uccise dai rottami del jumbo che caddero sulle loro case.