Giovedì 20 Giugno 2024
Andrea Gianni
Cronaca

Falso testamento di Silvio Berlusconi, Marco Di Nunzio arrestato in Colombia

Dopo la morte del leader di Forza Italia, l’uomo avrebbe fatto pressione sui figli, che lo hanno denunciato e sono parte offesa nel procedimento, per ottenere il denaro

Silvio Berlusconi e nel cerchio Marco di Nunzio

Silvio Berlusconi e nel cerchio Marco di Nunzio

Milano, 23 maggio 2024 – Anche l'indirizzo di residenza, un sito archeologico nella zona di Cartagena, in Colombia, era falso, così come era falsa una targa automobilistica delle autorità consolari italiane. Marco Di Nunzio è stato rintracciato dalle autorità colombiane e arrestato, per una serie di contestazioni su fatti avvenuti nel Paese sudamericano, e in contemporanea la Procura di Milano gli ha notificato l'avviso di chiusura indagini (in questo ambito è indagato a piede libero) per aver redatto un falso testamento di Silvio Berlusconi e per tentata estorsione ai figli del fondatore di Forza Italia.

Approfondisci:

Chi è Marco Di Nunzio, l’imprenditore che rivendica parte dell’eredità di Berlusconi

Chi è Marco Di Nunzio, l’imprenditore che rivendica parte dell’eredità di Berlusconi

Il documento attestava, falsamente, che Berlusconi gli avrebbe lasciato 20 milioni di euro per creare una "struttura politica Forza Italia" in Colombia e i "club Forza Silvio", altri sei milioni di euro, uno yacht, la totalità delle azioni della villa di Antigua e il 2% della holding Fininvest.

Dopo la morte di Berlusconi, l’imprenditore piemontese avrebbe fatto pressione sui figli di Berlusconi, che lo hanno denunciato e sono parte offesa nel procedimento, per ottenere il denaro, con modalità che fanno configurare per la Procura guidata da Marcello Viola il reato di tentata estorsione. Nell'ambito delle indagini gli inquirenti hanno ascoltato come testimone anche Marta Fascina.