Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
31 mar 2021

Denise Pipitone, Angela Celentano e le altre: bimbe mai ritrovate

Alessandra, Angela, Maddie: il dolore delle famiglie è identico, a tutte le latitudini

31 mar 2021
rita bartolomei
Cronaca
070907 - ROMA - CLJ -  MADDIE: MADRE BIMBA SARA' DICHIARATA SOSPETTA, FAMIGLIA 
 Kate e Gerry McCann( nascosto dalla foto della figlia), genitori della piccola Madeleine - la bimba sparita il 3 maggio scorso-- in una foto d'archivio del 06 giugno 2007, durante una conferenza stampa. Kate McCann  dovrebbe essere dichiarata ''sospetta'' oggi dagli inquirenti portoghesi: lo ha riferito l'agenzia portoghese Lusa, citando fonti della famiglia McCann a Portimao, in Algarve, dove ieri la madre di Maddie e' stata sentita per 11 ore dagli investigatori. 
ANSA/ARCHIVIO/JENS KALAENE/I51
La madre di Maddie McCann con una foto della bimba scomparsa (Ansa)
070907 - ROMA - CLJ -  MADDIE: MADRE BIMBA SARA' DICHIARATA SOSPETTA, FAMIGLIA 
 Kate e Gerry McCann( nascosto dalla foto della figlia), genitori della piccola Madeleine - la bimba sparita il 3 maggio scorso-- in una foto d'archivio del 06 giugno 2007, durante una conferenza stampa. Kate McCann  dovrebbe essere dichiarata ''sospetta'' oggi dagli inquirenti portoghesi: lo ha riferito l'agenzia portoghese Lusa, citando fonti della famiglia McCann a Portimao, in Algarve, dove ieri la madre di Maddie e' stata sentita per 11 ore dagli investigatori. 
ANSA/ARCHIVIO/JENS KALAENE/I51
La madre di Maddie McCann con una foto della bimba scomparsa (Ansa)

Roma, 31 marzo 2021 - Erano in vacanza con i genitori, giocavano per strada, s'incamminavano verso la scuola sotto gli occhi della mamma. Al sicuro, protette. Ma in un attimo il nulla le ha inghiottite. Sono le bambine scomparse. Da Denise Pipitone a Maddie, da Angela Celentano (caso archiviato nel 2020) a Alessandra Sandri, che aveva 11 anni.  Maddie McCann, incriminato un tedesco 15 anni dopo la scomparsa della bimba Denise Pipitone, "Olesya Rostova non è lei" Denise Pipitone: il giallo sta per chiarirsi. "Gruppo sanguigno entro il weekend" Alessandra, sparita 46 anni fa Bisogna tornare indietro a una mattina del 1975, era il 7 aprile. Piove, a Bologna. Sandra scende  dall'autobus  insieme alla mamma, Marisa la saluta alla fermata, il rito di sempre. Poi la bambina si  incammina verso la scuola. Ma non arriverà mai.  Quarantasei anni di strazio e dolore, in mezzo la pista dei pedofili. Indagine per omicidio ma il corpo non è stato mai ritrovato. Le foto delle bambine scomparse fanno male a vederle. La gioia, l'innocenza, gli occhi sgranati sul mondo. Fanno male perché quella purezza diventa di colpo un incubo. Il dolore delle famiglie è identico, a tutte le latitudini. Gli appelli pubblici, quel tarlo, dev'essere viva. Il bisogno di riempire il vuoto con le campagne sui social, perché chiunque nel mondo abbia notizie si faccia avanti. Ma tante volte le piste si  rivelano false. Aggiungendo dolore a dolore. Il caso di Angela Celentano E' stato così nel 2010, quando si fece viva dal Messico una certa Celeste Ruiz. Scrisse ai genitori di Angela Celentano, giurò di essere quella figlia sparita a tre anni durante una gita sul Monte Faito, era il  10 agosto 1996, era un sabato di sole e vacanze, c'erano mamma, papà  e altre decine di persone della comunità evangelica di Vico Equense (Napoli). Bastò la prova del dna per capire che ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?