Covid: i contagi in Italia del 27 maggio 2021
Covid: i contagi in Italia del 27 maggio 2021

Roma, 27 maggio 2021 -  Nuovo bollettino sull'epidemia da Coronavirus in Italia con i dati del ministero della Salute. Continuano a salire i nuovi positivi, che tornano sopra quota 4mila, e il tasso di positività. In aumento anche i decessi. Va meglio invece sul fronte ospedaliero dove scendono i ricoveri sia nei reparti ordinari sia nelle terapie intensive. Intanto, la Fondazione Gimbe, nel consueto monitoraggio settimanale, anticipa che in 50 giorni c'è stato il crollo di ricoveri (-71%) e terapie intensive (-65%) grazie anche all'effetto vaccini. Ma la Fondazione rileva anche che a 5 settimane, dalla fine del secondo trimestre, rimangono da consegnare ancora 42,6 milioni di dosi e ritiene "irrealistica" la previsione che questo avvenga entro fine giugno. Tuttavia, il monitoraggio conferma, nella settimana 19-25 maggio, la riduzione di nuovi casi (-29,5%) e decessi (-17,4%). Scende ulteriormente anche l'incidenza in tutte le regioni, sia per ridotta circolazione del virus, sia per un calo delle persone testate: -25% in due settimane.

Zona bianca in arrivo: ecco per quali regioni. Come cambiano i colori dell'Italia

Sommario

Nel frattempo, sul fronte vaccini, si fa largo l'ipotesi abolizione delle fasce età dal 10 giugno. Mentre Sanofi e GSK hanno annunciato di aver avviato la fase 3 dello studio clinico per il loro siero e Moderna ha comunicato l'obiettivo di mettere a punto un unico vaccino contro influenza e Coronavirus

Vaccini in farmacia: quando si parte. La mappa delle Regioni

Monitoraggio della fondazione Gimbe

Dal 19 al 25 maggio Gimbe rileva, rispetto ai 7 giorni precedenti, un'ulteriore diminuzione di nuovi casi (30.867 vs 43.795) e decessi (1.004 vs 1.215). In calo anche i casi attualmente positivi (268.145 vs 315.308), le persone in isolamento domiciliare (258.265 vs 302.080), i ricoveri con sintomi (8.557 vs 11.539) e le terapie intensive (1.323 vs 1.689). Una discesa "in parte per la ridotta circolazione del virus - dichiara Nino Cartabellotta, presidente della Fondazione -, come documenta la riduzione del rapporto postitivi/casi testati, in parte per la crescente diminuzione dell'attività di testing". Rispetto alla settimana precedente, infatti, si registra un calo del 12,2% di persone testate (-69.010). Su tutto il territorio nazionale si confermano trend in riduzione e in 8 Regioni (Abruzzo, Friuli-Venezia Giulia, Liguria, Molise, Provincia Autonoma di Trento, Sardegna, Umbria e Veneto), l'incidenza settimanale dei casi è inferiore a 50 casi/settimana per 100.000 abitanti. "Il trend dei pazienti ospedalizzati - afferma Renata Gili, responsabile ricerca sui servizi sanitari - continua a scendere in maniera regolare con l'occupazione media nazionale, che si attesta al 14% per l'area medica e al 15% per le terapie intensive: tutte le Regioni rimangono sotto le rispettive soglie di allerta del 40% e del 30%". "Anche gli ingressi in terapia intensiva - aggiunge Marco Mosti, direttore operativo - continuano a diminuire: la media mobile a 7 giorni questa settimana si è ulteriormente ridotta attestandosi a 57 ingressi/die". 

Riguardo le vaccinazioni, quindi, al 26 maggio risultano consegnate 33.618.267 dosi, pari al 44,1% di quelle previste per il 1 semestre 2021, secondo quanto riporta Gimbe. E 3,7 milioni di over 60 ad elevato rischio di ospedalizzazione sono ancora senza copertura. "Negli ultimi venti giorni - spiega Cartabellotta - le consegne si sono attestate su valori inferiori a 3 milioni di dosi/settimana: considerato che mancano 5 settimane al termine del 2 trimestre, per rispettare le forniture previste dal Piano vaccinale entro fine giugno mancano ancora 42,6 milioni di dosi". Seppure 8,5 milioni di dosi sono attese per i prossimi giorni, come annunciato dal commissario straordinario Figliuolo, per Gimbe "è irrealistico disporre di tutte le dosi previste per tre ragioni: le consegne irregolari da AstraZeneca, le pochissime dosi consegnate da Johnson & Johnson che ha annunciato ulteriori ritardi, la mancata presentazione ad Ema della domanda di autorizzazione condizionata al commercio da parte di CureVac (oltre 7,3 milioni di dosi)". 

Covid: il bollettino del 27 maggio

I nuovi casi nelle ultime 24 ore sono 4.147, contro i 3.937 di ieri (giovedì scorso erano stati 5.741). Processati 243.967 tamponi, 17mila meno di ieri, tant'è che il tasso di positività sale leggermente dall'1,5 all'1,7%. In aumento i decessi, che oggi sono 171 (ieri 121), per un totale di 125.793 vittime da inizio epidemia. Ancora in discesa i ricoveri: le terapie intensive sono 72 in meno (ieri -45) con 38 ingressi del giorno, e scendono a 1.206 totali, mentre i ricoveri ordinari calano di 411 unità (ieri -439), e sono 7.707. La regione con più contagi odierni è la Lombardia (+739), seguita da Campania (+533), Sicilia (+383), Lazio (+361), Toscana (+319) e Piemonte (+298). I casi totali salgono così a 4.205.970. I guariti sono 10.808 (ieri 11.930), per un totale di 3.826.984. Sempre in calo il numero degli attualmente positivi, 6.836 in meno (ieri -11.930): i malati ancora attivi sono ora 253.193. Di questi, sono in isolamento domiciliare 244.280 pazienti.

I dati dalle Regioni / Lombardia

I nuovi casi di positività al Coronavirus in Lombardia sono 739 (di cui 53 'debolmente positivi') a fronte di 44.390 tamponi (di cui 28.309 molecolari e 16.081 antigenici). Il tasso di positività del giorno è pari all'1,6%. Si registrano altri 41 nuovi decessi. Continua il calo dei ricoverati negli ospedali: i pazienti nei reparti ordinari sono 1.299 (70 in meno di ieri), mentre in terapia intensiva ci sono 260 persone, 13 in meno. Nelle province i nuovi casi sono così suddivisi: Milano 220 contagi di cui 80 a Milano città, Bergamo 55, Brescia 88, Como 38, Cremona 23, Lecco 24, Lodi 5, Mantova 26, Monza e Brianza 82, Pavia 30, Sondrio 35, Varese 89.

Campania

Sono 533 i nuovi casi di Covid in Campania, di cui 375 asintomatici e 158 sintomatici, su 13.217 tamponi. I tamponi antigenici sono 4.402. I deceduti sono 21, 16 nelle ultime 48 ore e 5 in precedenza ma registrati ieri, con il totale dall'inizio della pandemia sale a 7.168 vittime, mentre i guariti sono 1.248. Negli ospedali di 656 posti letto di terapia intensiva, ne sono occupati 73, mentre dei 3.160 posti letto di degenza, compresi quelli da privati, ne sono occupati 782.

Sicilia

Casi Covid ancora stabili in Sicilia. I nuovi positivi sono 383 (+8 rispetto a ieri), nonostante un numero minore di tamponi processati, 18.104. Il tasso di positività risale al 2,11%. Venti i decessi, mentre i guariti sono 738. In regione gli attualmente positivi scendono di 375 unità e sono 11.340. Sul fronte ospedaliero si evidenzia un calo nei reparti ordinari di 18 unità, (ora 535 ricoverati) e sono in discesa pure le terapie intensive, con 81 pazienti ricoverati (-5) e 2 nuovi ingressi.

Lazio

"Oggi nel Lazio, su oltre 12mila tamponi e quasi 13mila antigenici per un totale di oltre 25mila test, si registrano 361 nuovi casi positivi, 9 decessi e 1.324 guariti. Il rapporto tra positivi e tamponi è al 2,9%, ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale scende al 1,4% i casi". È quanto afferma l'assessore regionale alla Sanità, Alessio D'Amato. In regione calano i ricoverati, che ad oggi sono 1.061 (45 in meno rispetto a ieri) e le terapie intensive (sono 1165, 12 in meno). I casi a Roma città invece sono a quota 202.

Toscana

In Toscana sono 319 in più rispetto a ieri (305 confermati con tampone molecolare e 14 da test rapido antigenico) i casi di positività al Coronavirus. Oggi sono stati eseguiti 10.609 tamponi molecolari e 9.058 tamponi antigenici rapidi, di questi l'1,6% e' risultato positivo. Si registrano inoltre altri 16 decessi. Gli attualmente positivi sono 9.483, -4,2% rispetto a ieri: di questi i ricoverati sono 618 (42 in meno rispetto a ieri), di cui 119 in terapia intensiva (11 in meno). Le altre 8.865 persone si trovano invece in isolamento a casa, poiché presentano sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi.

Piemonte

Sono 8 i decessi di pazienti Covid in Piemonte con il totale delle vittime che sale a 11.613 dall'inizio dell'emergenza. I nuovi casi invece sono 298 (di cui 25 dopo test antigenico), pari all'1,8% di 16.269 tamponi eseguiti, di cui 9.719 antigenici. Dei 298 nuovi casi, gli asintomatici sono 128 (43%). Scende leggermente la pressione ospedaliera: i ricoverati in terapia intensiva sono 90 (-7 rispetto a ieri), mentre nei reparti ordinari ci sono 765 pazienti (-6 rispetto a ieri). In isolamento domiciliare ci sono 5478 persone.

Puglia

Sono stati registrati 288 casi positivi, oggi, in Puglia, a fronte di 7.922 test effettuati. Dei nuovi contagi 58 sono in provincia di Bari, 8 in provincia di Brindisi, 52 nella provincia BAT, 81 in provincia di Foggia, 53 in provincia di Lecce, 36 in provincia di Taranto. Si rilevano inoltre 32 decessi: 3 in provincia di Bari, 27 in provincia di Lecce, 2 in provincia di Taranto, ma si precisa che le vittime in provincia di Lecce non sono relative alle ultime 24 ore, ma a un periodo più esteso. Prosegue il netto calo di attualmente positivi (che sono 27.885) e di ricoveri (sono 767, 42 in meno rispetto a ieri). 

Emilia-Romagna

Sono 263 i nuovi positivi trovati in Emilia-Romagna con 20.132 tamponi. Dei nuovi casi, 87 sono asintomatici e 111 erano già in isolamento. Tra le province al primo posto oggi c'è Modena con 48 nuovi positivi, seguita da Bologna con 42 più 3 nell'Imolese. I morti invece sono 3. Calano i ricoveri nei reparti Covid, dove attualmente ci sono 622 persone (-67), ma aumentano i pazienti in terapia intensiva, 111 (+2). I guariti sono 436 in più, i malati attivi sono 17.357 (-176), il 95,7% in isolamento a casa.

Veneto

Sono stati 242 i nuovi contagi Covid registrati in Veneto nelle ultime 24 e 6 i decessi, per un totale, rispettivamente, di 422.730 infetti dall'inizio dell'epidemia, e 11.546 vittime. Lo riferisce il bollettino della Regione. Negli ospedali sono scesi a 735 (-38) i posti letto occupati da malati con Covid, dei quali 651 in area medica (-30), e 84 (-8) in terapia intensiva. I soggetti attualmente positivi e in isolamento domiciliare sono 9.377 (-327). In Veneto l'indice Rt è 0,69, l'incidenza del 29,8 su 100 mila abitanti; i tassi di occupazione degli ospedali e delle terapie intensive sono al 7%. "È quasi la metà di quella prevista - ha commentato il presidente Luca Zaia - per essere in zona bianca". "Questi dati - ha aggiunto - credo che verranno confermati domani dall'Iss, ci avvieremo all'ultima settimana di valutazione e se confermati entriamo nella zona bianca".

Calabria

Sono 185 in più, rispetto a ieri, le persone risultate positive al Coronavirus in Calabria su 2.996 tamponi eseguiti. Nelle ultime 24 ore si registrano inoltre 3 decessi per un totale di 1.157 vittime dall'inizio dell'emergenza sanitaria.  I guariti crescono di 366 unità. Negli ospedali attualmente i ricoveri sono 293, di cui 19 in terapia intensiva (-2 rispetto a ieri). 

Marche

Nelle ultime 24 ore nelle Marche  sono stati individuati 154 nuovi casi di Covid-19, l'8,2% rispetto 1.879 tamponi, molecolari e antigenici, processati all'interno del percorso per le nuove diagnosi. Il rapporto positivi-test effettuati e' cresciuto rispetto al giorno precedente, quando era stato del 6,6%, con 132 nuovi casi su 1.991 tamponi. Il totale dei positivi individuati dall'inizio della crisi pandemica è salito così a 102.365. I nuovi casi sono stati individuati 40 in provincia di Macerata, 21 in provincia di Ancona, 40 in quella di Pesaro-Urbino, 21 nel Fermano, 21 nel Piceno e 11 fuori regione.

Abruzzo

Sono 64 i contagi da Covid registrati oggi in Abruzzo e risultati dai 6.689 test effettuati (5.211 tamponi molecolari e 1.478 test antigenici), con un tasso di positività pari a 0,9%. Il bilancio dei pazienti deceduti registra 2 casi e sale a 2.475 da inizio pandemia. Sul fronte ospedaliero sono 161 i pazienti (-10 rispetto a ieri) ricoverati in ospedale nei reparti di degenza e 17 (+1 rispetto a ieri con 1 nuovo ingresso) in terapia intensiva. Gli attualmente positivi invece sono 5.619 (-66 rispetto a ieri).

Liguria 

Continua a calare il numero dei pazienti Covid ricoverati in Liguria: negli ospedali liguri ci sono 178 pazienti, 18 in meno di ieri. Di questi 36 sono in terapia intensiva, ovvero 3 in meno di ieri. I casi di positività sono 49, rilevati grazie all'analisi di 3.056 tamponi molecolari e 2.638 antigenici rapidi. Due invece i nuovi decessi: le vittime da inizio emergenza sono salite a 4.316.

Sardegna

Sono 28 i nuovi casi rilevati in Sardegna nelle ultime 24 ore dall'analisi di 5.488 test, per un tasso di positività dello 0,5%. Il totale dei contagi sale così a 56.539 dall'inizio dell'emergenza sanitaria. Si registrano tre nuovi decessi (1.456 in tutto) e 150 nuovi guariti. Negli ospedali sono 155 (-14) le persone attualmente ricoverate in area medica, mentre sono 18 (-3) i pazienti in terapia intensiva. In isolamento domiciliare ci sono invece 12.776 persone.

Le altre regioni

In Basilicata ieri sono stati processati 942 tamponi molecolari: 53 (e di questi 50 relativi a residenti in regione) sono risultati positivi al Covid-19. Sono 67, invece, i nuovi casi di Coronavirus in Alto Adige dove per il terzo giorno consecutivo non si registrano decessi. In Trentino invece si rilevano 46 positivi. In Friuli-Venezia Giulia si contano 33 contagi e due decessi. Un morto e 24 nuovi positivi in Umbria. In Molise 11 contagi. Nessun decesso e solo 7 casi in Valle d'Aosta

Vaccini e trombosi, studio tedesco: "Cause dei coaguli di sangue e come evitarli"