Ristoranti aperti la sera: in zona bianca scompare il coprifuoco (Ansa)
Ristoranti aperti la sera: in zona bianca scompare il coprifuoco (Ansa)

Roma, 27 maggio 2021 - La cabina di regia che stabilirà i nuovi colori delle regioni si riunisce solo domani, ma già sappiamo - nella corsa dell'Italia verso la normalità nonostante la pandemia da Covid - che da lunedì 31 maggio dovrebbero finire in zona bianca tre regioni - Sardegna, Friuli Venezia Giulia e Molise - mentre una settimana dopo, dal 7 giugno, con ogni probabilità se ne aggiungeranno altre quattro: Abruzzo, Liguria, Umbria e Veneto. Sfogliando ancora il calendario, dal 14 giugno potrebbero 'sbiancarsi' altre 6 regioni, se l'andamento dei contagi rimarrà costante: Lazio, Lombardia, Piemonte, Puglia, Emilia Romagna e Provincia di Trento, che il monitoraggio di domani segnalerà sotto la soglia dei 50 casi per la prima settimana.

Colori Regioni, bozza cabina di regia: "Rt medio inferiore a 1, rischio basso"

Covid, il bollettino del 27 giugno

Una volta che una Regione avrà lo status di bianca - sono d'accordo il ministro Speranza e il presidente della Conferenza delle Regioni Fedriga - potrà riaprire quasi tutto: resteranno escluse solo discoteche e sale da ballo. Pierluigi Lopalco, epidemiologo e assessore alla Sanità della Regione Puglia, tranquillizza i 'chiusuristi': "La progressione verso la zona bianca, possibile con 3 settimane con bassa incidenza, è dettata da un principio di prudenza. Credo che la scelta sia stata ponderata bene".

Zona bianca rafforzata: ecco le regole. Niente coprifuoco, resta la mascherina

Cosa si può fare in zona bianca

Quindi via libera a matrimoni e cerimonie, parchi tematici e di divertimento (in zona gialla sarebbero potuti partire dal 15 giugno), fiere ed esposizioni (sinora aperte in in zona gialla dal 15 giugno), corsi di formazione, piscine coperte, impianti sportivi al chiuso, centri benessere, convegni e congressi, centri culturali, sale giochi, bingo, sale scommesse e casinò (sinora in zona gialla dal primo luglio). 

Riaperture: il Cts cambia le linee guida. Stretta su matrimoni, ristoranti e palestre

Discoteche senza ballo

I governatori di Friuli Venezia Giulia, Molise e Sardegna (le prime regioni a passare in zona bianca) stanno lavorando a tre ordinanze che prevedono di riaprire anche le discoteche. Il provvedimento - che riguarda la riapertura di tutte le attività da lunedì nel rispetto delle linee guida, compreso il settore del wedding - prevede che i gestori delle discoteche saranno autorizzati solo per i servizi di bar e ristorante, ma non sarà possibile ballare in pista. 

Vaccini in farmacia: quando si parte. La mappa delle Regioni

Vaccini Italia Covid, verso l'abolizione delle fasce età dal 10 giugno

L'Ecdc promuove l'Italia

Covid, la mappa dell'Europa secondo l'Ecdc

Intanto anche l'Ecdc, il Centro europeo per il controllo e la prevenzione delle malattie, conferma che in Italia migliora sensibilmente la situazione epidemiologica, tanto che nella sua fotografia settimanale colora ben quattordici regioni in arancione e solo sei ancora rosse. Nella mappa pubblicata oggi, L'Ecdc ha cambiato la colorazione di sei regioni italiane - Lazio, Lombardia, Sicilia, Emilia-Romagna, Piemonte e Marche - portandole dal rosso all'arancione. Lo stesso discorso vale per la Provincia autonoma di Bolzano. Rimangono invece in rosso - colorazione che segna dai 150 ai 499 contagi ogni 100 mila abitanti nelle ultime due settimane - le restanti sei regioni: Campania, Puglia, Toscana, Calabria, Basilicata e Valle D'Aosta. Il complessivo miglioramento della situazione epidemiologica colloca l'Italia tra i pochi Paesi dell'Europa occidentale che possono contare su più regioni in arancione che in rosso. Germania, Belgio e Olanda sono infatti ancora alle prese con la zona rossa sul loro intero territorio.