Sabato 22 Giugno 2024

Bonaccini avanti nei circoli

Il voto nei circoli è alle battute finali, ma è ormai scontata la corsa a due nei gazebo per Stefano Bonaccini ed Elly Schlein che la Commissione nazionale per il Congresso del Pd dà, rispettivamente, al 50,74% e al 36,16%. Gli occhi sono ancora puntati sui numeri che escono dai circoli chiamati a scegliere tra i 4 candidati fino al 12 febbraio (solo in Lombardia e nel Lazio si continuerà sino al 19 per via della pausa imposta dal voto per le regionali), ma la testa è già al 26 febbraio, quando gli elettori dem dovranno indicare il nome del nuovo segretario. Nell’attesa, ognuno continua a giocare la sua partita. Bonaccini vola a Bruxelles, nelle stesse ore in cui ci sono anche la premier Meloni e il segretario uscente del Pd Enrico Letta. E parla di "un incontro molto positivo con la presidente del Parlamento Roberta Metsola".

Elly Schlein va invece in Alto Adige dove ricorda la figura di Alex Langer, sottolinea il fatto che sia l’unica candidata a non aver mai fatto parte del gruppo dirigente, difende il salario minimo e ribadisce la distanza tra il suo programma e quello di Bonaccini, a cominciare dai contratti di lavoro a termine.