Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
19 giu 2022

Nuovo codice della strada 2022: stangata sulla bici elettrica taroccata. Multe e scadenze

Cosa cambia per monopattini, motorini, patenti e disabili. Il decreto Infrastrutture in Pdf
 

19 giu 2022
rita bartolomei
Cronaca

Roma, 19 giugno 2022 - Nuovo codice della strada 2022, novità per e-bike, monopattini, patenti (anche per disabili) e motorini.  Lo ha stabilito il decreto Infrastrutture 15 giugno - che completa il lavoro del Dl 121 del 10 novembre 2021 - pubblicato nella Gazzetta Ufficiale giovedì. Anche in questo caso, la modifiche sono passate molto sotto traccia. Eppure sono rilevanti. Ecco cosa cambia e quali sono le multe previste.

Approfondisci:

Come giocarsi la patente in 4 mosse. Svolta sulla revisione, la sentenza

Approfondisci:

Patente, chi rischia la revoca. Ecco 5 cose da sapere prima di mettersi in viaggio

Approfondisci:

Multe per il codice della strada, ecco gli aumenti in arrivo

Decreto Infrastrutture 2022 in Pdf

Stangata per bici elettriche 'taroccate'

Intanto le biciclette elettriche e i monopattini sono classificati come veicoli. Stangata per le bici a pedalata assistita che vengono manomesse per aumentarne la potenza. In questo caso, scattano gli stessi obblighi previsti per i ciclomotori, quindi targa, assicurazione e patentino.

Multe salatissime per chi manomette le biciclette elettriche e per chi le utilizza. Stabisce infatti il decreto: "Chiunque fabbrica, produce, pone in commercio o vende velocipedi a pedalata assistita che sviluppino una velocità superiore a quella prevista dal comma 1 è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 1.084 a euro 4.339. Alla sanzione da euro 845 ad euro 3.382 è soggetto chi effettua sui velocipedi a pedalata assistita modifiche idonee ad aumentare la potenza nominale continua massima del motore ausiliario elettrico o la velocità oltre i limiti previsti dal comma 1". Per la cronaca, il motore elettrico non deve superare i 0,25 kW.

Patenti ciclomotori, cosa cambia


Il decreto prevede anche uno snellimento della burocrazia. "Non sarà più inviato per posta ai possessori di ciclomotori che cambiano residenza il tagliando cartaceo da apporre sui certificati di circolazione come già avviene per i proprietari di auto in quanto l’aggiornamento della residenza viene realizzato in modo automatico nell’archivio nazionale dei veicoli". E per far fronte alle lunghe liste d'attesa provocate anche dal blocco del Covid, "per velocizzare il rilascio della patente di guida, delle abilitazioni professionali e del certificato di idoneità professionale, gli esami potranno essere effettuati da tutti i dipendenti del ministero".

Patenti, cosa cambia


Per le "patenti scadute da più di 5 anni, il titolare deve superare positivamente una nuova prova pratica di guida senza sostenere nuovamente l’esame di teoria". La patente viene però revocata in caso di mancata partecipazione alla prova pratica.

Auto elettriche per disabili, cosa cambia

I disabili, sulla base del nuovo decreto, potranno circolare con le macchine elettriche  anche nelle piste ciclabili oltre che nelle aree pedonali.

Nuovo codice della strada 2021
Nuovo codice della strada 2021

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?