Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
15 dic 2021

Arrivi dalla Ue, l’Italia si blinda. Tamponi anche ai vaccinati

Il governo irrita Bruxelles. Ecco le nuove regole. Non c’è l’obbligo di mascherina all’aperto ovunque

15 dic 2021
antonella coppari
Cronaca
featured image
Lo stato di emergenza
featured image
Lo stato di emergenza

La proroga c’è, l’obbligo di usare ovunque le mascherine all’aperto no. Il consiglio dei ministri ieri ha approvato il decreto che fa slittare di tre mesi la fine del regime straordinario che era fissata al 31 dicembre. Contemporaneamente, però, Draghi inizia a programmare anche l’uscita dalla fase eccezionale e l’ingresso in una nuova normale, o comunque sia normalizzata, di "convivenza" con il virus. Tampone per entrare in Italia, ecco quante ore prima va fatto il test Dati Covid del 15 dicembre: contagi e morti in Italia Il provvedimento stabilisce che "con ordinanze" si inizi a riorganizzare tutta la struttura di mobilitazione sanitaria per preparare la strada del ritorno alla gestione "ordinaria" e avere a marzo la possibilità di non allungare più lo stato emergenziale. A stringere ulteriormente i bulloni, ci pensa il ministro Speranza, d’intesa con Di Maio, prevedendo, anche per chi arriva dai paesi Ue, l’obbligo di quarantena per i no-vax e il tampone per chi è vaccinato, scatenando l’ira di Bruxelles. Nessuna discussione infinita, nessuno scontro violento tra i favorevoli e i contrari: in consiglio dei ministri, il leghista Giancarlo Giorgetti fa solo notare, raccontano, alcune incongruenze tra la proroga e precedenti decreti che impongono l’obbligo vaccinale per alcune categorie fino al 27 maggio. Tant’è: in poco più di mezz’ora tutto è compiuto. Passa l’allungamento fino al 31 marzo dello stato d’emergenza, e così restano in piedi le misure che hanno scandito negli ultimi due anni la nostra vita, assieme al Super Green pass. Il generale Figliuolo continua ad operare come commissario straordinario ma ottiene anche il ruolo di capo del comitato operativo del vertice interforze. Zona gialla in Italia: le regioni che cambiano colore. Cosa può succedere dopo Natale Il presidente della conferenza delle Regioni, Massimiliano Fedriga, che non ha mai nascosto le sue perplessità, sottolinea che ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?