Venerdì 24 Maggio 2024

Guida al risparmio domestico durante le festività

Qualche consiglio utile su come ridurre i consumi durante le feste natalizie

Risparmiare durante le festività

Risparmiare durante le festività

Le feste natalizie sono un periodo in cui molte persone passano più tempo del solito a casa. Spesso s’invitano familiari e amici per passare momenti di relax in loro compagnia. Trascorrere più tempo a casa significa cambiare abitudini rispetto a quando si lavora e, a volte, può succedere di non stare troppo attenti ai consumi.Di solito si cucina di più, si usano di più gli elettrodomestici - come il forno e la lavastoviglie - e si tengono le luci più accese.Dati i tempi, per evitare spiacevoli sorprese aprendo le prime bollette dell’anno nuovo, è meglio pensare al risparmio domestico con un po’ di anticipo.

Come risparmiare in cucina

Se durante le feste si passano molte ore ai fornelli, per risparmiare gas ed elettricità valgono gli stessi consigli del resto dell’anno: occorre usare pentole e tegami della grandezza adeguata ai fornelli e al cibo da cuocere e utilizzare sempre i coperchi.Per evitare di cuocere troppo i cibi e risparmiare gas allo stesso tempo, quando possibile, si possono spegnere i fornelli con qualche minuto di anticipo. Questo accorgimento è molto utile quando si cucinano le verdure. Cucinare con calma, senza stress, permette di stare più attenti e mettere in atto questi semplici consigli.Durante i giorni di festa nazionale l’elettricità costa meno, perciò accendere forno e lavastoviglie sarà conveniente durante tutto l’arco della giornata.

Decorazioni e risparmio energetico

Le decorazioni natalizie sono belle e danno alla casa una calda atmosfera di festa. Che siano utilizzate per l’interno della casa o per balconi, terrazzi e giardini, oggi le luci devono essere a LED. Questo permette di limitare molto i consumi, a cui possono contribuire ciabatte dotate di interruttore e timer.Considerato che in base alle tradizioni albero, presepe e luci decorano la casa per circa un mese - e durante una buona parte di questo periodo non si passa molto tempo a casa - tenere questi elementi accesi di giorno è inutile e potrebbe diventare anche poco sicuro. Oltretutto, di giorno le luci accese sono a malapena visibili. Accendere le decorazioni la sera darà alla casa una rilassante atmosfera di festa e permetterà anche di fare a meno di accendere lampadari e lampade, per chi ama le luci soffuse.

Riscaldamento e risparmio

Se s’invitano molte persone per pranzo o cena, o per trascorrere alcune ore in compagnia, è importante far trovare una casa accogliente. Difficile che lo sia senza il giusto tepore. È consigliabile, quindi, aprire le finestre per cambiare aria con largo anticipo per poi accendere il riscaldamento in modo che la temperatura sia gradevole. Non c’è bisogno di esagerare con il riscaldamento, anche una temperatura troppo elevata risulta spiacevole, specie se si è vestiti con abiti pesanti.La presenza di persone in una stanza ne aumenta il tasso di umidità e la temperatura, perciò una tavolata numerosa permetterà di tenere il riscaldamento un po’ più basso, a meno che tra gli invitati non ci siano persone particolarmente freddolose.Passando la maggior parte del tempo tra cucina, dove la temperatura sarà gradevole anche grazie al calore di forno e fornelli, e salotto, l’altra stanza da tenere calda sarà ovviamente il bagno.Servire bevande calde, come cioccolata in tazza, tè, tisane contribuirà a tenere gli invitati al caldo. Su divani e poltrone, far trovare cuscini e plaid sarà un utile pensiero in più.Se ciò non dovesse bastare, alzare il riscaldamento di un grado per un paio d’ore, o anche meno, non sarà la fine del mondo.

Energia elettrica e risparmio

Passare più tempo in casa può significare più consumo di elettricità. Se le decorazioni natalizie - usate nel modo giusto - non influiscono particolarmente sui consumi, trascorrere a casa buona parte delle giornate può comportare un maggior utilizzo di elettrodomestici.Se si hanno figli, è probabile che vogliano giocare di più con la console di gioco, con cui spesso si guardano anche film e serie tv (consumando più energia rispetto al metodo tradizionale, cioè accedendo alle piattaforme di streaming tramite il televisore).Più persone ci sono in casa più è facile che ci siano luci accese. Da tempo, ben prima del caro energia degli ultimi mesi, si consiglia di usare solo lampadine a LED, che permettono di risparmiare notevolmente. Non è detto che in casa non ci siano ancora quelle a incandescenza, quindi è meglio accertarsi che leggere un libro o qualche rivista per qualche ora non andrà a incidere un po’ troppo sull’importo della bolletta.Se si ricevono ospiti o familiari, anche per creare un ambiente caldo e rilassante, perché non tenere accese solo le luci natalizie o qualche candela profumata? Infine, se durante i giorni di festa qualcuno deciderà di avvantaggiarsi con lavatrice e ferro da stiro, dovrà ricordarsi che con la tariffa bioraria durante i giorni feriali, dalle 8 alle 19, i costi sono maggiori.

Conclusioni

Le feste natalizie per alcune persone passano velocemente. C’è chi ne approfitta per rilassarsi, chi invece tra pranzi, cene e inviti fatica più che al lavoro. Prestare attenzione ai consumi è sicuramente consigliabile, senza che diventi fonte di eccessiva preoccupazione. Difficilmente una o due settimane di consumi diversi dal solito (se ragionevoli) influiranno per decine di euro sulle spese per le bollette.