Sabato 22 Giugno 2024

Detrazioni: le più importanti novità contenute nel Decreto Aiuti Quater

Sismabonus rinnovato fino al 2024 con interessanti e vantaggiosi sconti fino all'85%

Rinnovato il Sismabonus con detrazioni dal 50%

Rinnovato il Sismabonus con detrazioni dal 50%

Per comprendere in modo più esaustivo quale sarà l’immediato futuro delle detrazioni edilizie, occorre senza dubbio focalizzare l’attenzione sui contenuti e le norme inserite all’interno del cosiddetto Decreto Aiuti Quater. ll Decreto Aiuti Quater stabilisce interessanti novità riguardo a Sismabonus ed Ecobonus. In particolare, il decreto stabilisce che il Sismabonus è rinnovato fino al 2024, con una detrazione che va dal 50% all’85% (in base al caso specifico), con una spesa massima 96 mila euro. In particolare, occorre parlare di Supersisma bonus quando l’agevolazione è unita al Bonus 110 e permette, appunto, di poter usufruire di una detrazione del 110%. In questi casi, gli interventi antisismici ed altri eventuali lavori realizzati in questi ambiti, consentono all’edificio di migliorare di due classi energetiche, che rappresenta, appunto, il requisito fondamentale per poter correttamente usufruire del Superbonus. Il decreto in questione ha inoltre sancito la scadenza del Sismabonus acquisti, il quale poteva essere ottenuto nel caso di una casa acquistata da un’impresa, che veniva demolita e ricostruita. In precedenza era possibile ottenere una detrazione del 110%, che tuttavia è rimasta valida fino al 2022. Nel 2023, invece, si abbassa al 75% o 85%, a seconda dei casi. Rimarrà valida fino al 2023 solo per i rogiti stipulati entro quest’anno e in base ad alcuni requisiti. Solo per fare un esempio, quindi, ne avrà diritto chi ha stipulato il preliminare fino al 30 giugno 2022 e versato l’acconto in fattura. Novità positive sul fronte invece dell’Ecobonus, che è stato confermato fino al 2024. Ricordiamo che tale bonus riguarda tutti gli interventi che consentono un efficientamento energetico dell’immobile. La detrazione varia dal 50% al 65%, in base ai singoli casi. Per esempio, è possibile ottenere uno sconto del 50% se si installa una caldaia a condensazione, oppure nuovi infissi che intervengono positivamente sull’isolamento termico dell’edificio.