Venerdì 21 Giugno 2024

A Bolzano Klimahouse Congress 2023 come affrontare le sfide del domani

Evento / Alcuni tra i massimi esponenti del mondo dell’edilizia si confronteranno il 10 e 11 marzo

Klimahouse si terrà il 10 e 11 marzo al MEC Meeting & Event Center di Fiera Bolzano

Klimahouse si terrà il 10 e 11 marzo al MEC Meeting & Event Center di Fiera Bolzano

Saranno numerosi e importantissimi i temi che verranno affrontati durante il Klimahouse Congress 2023 che si terrà il 10 e 11 marzo presso il MEC Meeting & Event Center di Fiera Bolzano. Da un lato la crisi energetica e la lotta ai cambiamenti climatici, dall’altro la necessità di rendere la qualità abitativa un valore accessibile a tutti. L’evento cardine della manifestazione sul risanamento e l’efficienza energetica in edilizia porrà al centro del dibattito le grandi sfide del momento analizzandole sotto diversi punti di vista, grazie al contributo di 10 massimi esperti nazionali e internazionali del mondo dell’edilizia. Tra questi, Timo Leukefeld, esperto dell’abitare energetico nel futuro, e Joost Nieuwenhuijzen, Direttore European Federation for Living. L’attuale scenario è particolarmente complesso. Mai come oggi l’edilizia civile è chiamata a dare risposte concrete alla crisi energetica e alla necessità di rendere più sicuro e sostenibile il proprio approvvigionamento energetico. L’efficienza e il passaggio alle fonti rinnovabili si impongono come l’unica strada per svincolare l’Europa dalla dipendenza dai combustibili fossili e per diminuire l’impatto ambientale del settore. Il Green Deal Europeo indica che nel 2030 dovremo abbattere del 55% le emissioni, per raggiungere la neutralità climatica nel 2050, mentre la nuova direttiva EBPD sulle prestazioni degli edifici si appresta a imporre parametri molto stringenti per le classi energetiche di tutti gli edifici del Vecchio Continente: una sfida enorme che coinvolgerà governi, progettisti e costruttori per i prossimi dieci anni. La grande trasformazione del parco edilizio non dovrà lasciare indietro nessuno, partendo dal presupposto che a tutti dovrà essere garantita la stessa qualità abitativa in termini di efficienza, sostenibilità e comfort, secondo i nuovi principi dell’edilizia sociale.