Domenica 21 Luglio 2024

Putin in Corea del Nord, con Kim Jong Un a Pyongyang

Roma, 19 giu. (askanews) - Il presidente russo Vladimir Putin è arrivato nella Repubblica Popolare Democratica di Corea per una visita di stato di due giorni. L'aereo del presidente russo è atterrato all'aeroporto di Pyongyang dove ad accoglierlo c'era il leader nordcoreano Kim Jong Un. I due leader hanno cominciato a conversare immediatamente. L'agenda di Putin è fitta di appuntamenti: prima una cerimonia ufficiale di benvenuto a mezzogiorno, ora locale. Poi Putin e Kim avranno un faccia a faccia per circa 90 minuti. I colloqui proseguiranno "durante una passeggiata nella residenza del leader nordcoreano e un tea party". La visita si concluderà con la firma di diversi documenti congiunti e una conferenza stampa. La delegazione russa in Nordcorea comprende il Ministro della Difesa Andrei Belousov, il Ministro degli Esteri Sergei Lavrov e i responsabili dell'agenzia spaziale di Mosca. L'ultima visita di Putin nella capitale nordcorena risale al luglio 2000, all'inizio del suo mandato presidenziale. Il Paese era all'epoca guidato da Kim Jong Il, morto nel 2011, a cui è succeduto il figlio Kim Jong Un. Si prevede che i due leader sfruttino questo viaggio per evidenziare i legami sempre più stretti tra Russia e Corea del Nord. Il consigliere politico di Putin, Yuri Ushakov, ha anche segnalato che i due Paesi potrebbero firmare una partnership di sicurezza.