Venerdì 24 Maggio 2024

Zaia sull'Autonomia, da vigilare sono solo i tempi

'Non c'è una parte politica che vuole scappare con la refurtiva'

Zaia sull'Autonomia, da vigilare sono solo i tempi

Zaia sull'Autonomia, da vigilare sono solo i tempi

Sull'autonomia differenziata "è giusto che ci sia dibattito ed è giusto che vengano accolte tutte quelle proposte che non rappresentano un lavoro di ostruzione al progetto, ma di miglioramento" dice il presidente del Veneto, Luca Zaia, "ma, quanto al vigilare, non serve: è l'autonomia di tutti, non c'è una parte politica che vuole scappare con la "refurtiva" ma stiamo semplicemente facendo un progetto nazionale che è per tutti, da Campione d'Italia a Canicattì". Il governatore leghista ne ha parlato oggi a margine del Vinitaly di Verona. "Quello dell'autonomia - ha ribadito - è un progetto costituzionale. Non c'è nulla da nascondere, o pensare che ci sia qualcosa che non vada nella direzione della Costituzione, al punto tale che persino la fase referendaria è stata autorizzata con una sentenza della Corte Costituzionale". "Basterebbe leggere gli atti dei padri della Costituzione del 1 gennaio 1948 - osserva Zaia - e basterebbe anche leggere, quello che sono stati i lavori propedeutici di questo progetto, per capire che da vigilare ci sia solo sui tempi e sulla sua realizzazione". "E sui tempi - ha concluso il governatore - io penso che il Parlamento è autonomo e indipendente, noi dobbiamo restare in ossequioso rispetto dei tempi del Parlamento stesso, ma si sappia che questo è un progetto serio e non da 'scappati di casa'. Il nostro territorio attende e ci chiede questa riforma".