Venerdì 12 Aprile 2024

Via libera nella notte all'emendamento sull'Irpef agricola

Non passa invece la proposta del Pd per l'esenzione totale

Via libera nella notte all'emendamento sull'Irpef agricola

Via libera nella notte all'emendamento sull'Irpef agricola

Via libera nella notte all'emendamento del governo sul taglio dell'Irpef agricola per due anni, con cui si esentano i redditi agrari e dominicali fino a 10.000 euro e si riduce del 50% l'importo da pagare per quelli tra i 10.000 e i 15.000 euro. La modifica al decreto Milleproroghe, presentata dal governo, è stata approvata dalle commissioni Bilancio e Affari costituzionali che nella seduta notturna hanno proseguito l'esame. Bocciato invece l'emendamento del Pd per l'esenzione totale dell'Irpef. "I partiti di maggioranza - denunciano Simona Bonafè e Ubaldo Pagano che stanno seguendo il provvedimento in commissione alla Camera - si sono piegati sulla mediazione a ribasso proposta dal governo che non risolve i problemi. Lega e Fdi, che di giorno si ergono a paladini degli agricoltori, nella notte votano senza remore un emendamento che ha l'unico effetto di ridurre risorse agli agricoltori", sottolineano i deputati dem assicurando che "i fondi per finanziare il nostro emendamento c'erano: la decisione è stata tutta politica e interna alla maggioranza".