Vaticano, non si impedisca la comunione a ragazze madri

Una lettera del Dicastero per la Dottrina della Fede

"Il fatto di essere una ragazza madre non impedisce l'accesso all'Eucaristia" e "si deve lavorare pastoralmente nella Chiesa locale per far capire che il fatto di essere una ragazza madre non impedisce l'accesso all'Eucaristia". Lo chiarisce il Prefetto del Dicastero per la Dottrina della Fede, il card. Victor Manuel Fernandez, in una lettera, controfirmata da Papa Francesco, in risposta al vescovo di San Francisco de Macorís (Repubblica Dominicana) che manifestava la sua preoccupazione circa il comportamento di alcune ragazze single che "si astengono dalla comunione per paura del rigorismo del clero e dei responsabili delle comunità". Il card. Fernandez ricorda le parole del Papa nel suo messaggio al Sinodo in cui ha sottolineato "il volto femminile e materno della Chiesa e ha denunciato gli atteggiamenti maschilisti e dittatoriali di quei ministri che esagerano nel loro servizio e maltrattano il popolo di Dio". Rivolto al vescovo dominicano il Prefetto indica: "Spetta a Lei fare in modo che tali comportamenti non si verifichino nella Sua Chiesa locale".