Udienze su Navalny sospese in Russia, dove sia è un mistero

I giudici russi hanno sospeso i procedimenti su Alexei Navalny fino a quando non sarà chiarito dove si trovi. La portavoce dell'oppositore conferma che da 13 giorni non si hanno più notizie di lui.

Russia: sospese udienze su denunce Navalny, non si sa dove sia

Russia: sospese udienze su denunce Navalny, non si sa dove sia

I Giudici russi che dovevano esaminare le denunce presentate da Alexei Navalny contro le sue condizioni carcerarie hanno sospeso i procedimenti fino a quando non sarà chiarito dove si trovi. Lo ha affermato la portavoce dell'oppositore, Kira Yarmysh, citata dal sito Meduza, confermando che da 13 giorni non si hanno più notizie di lui. Oggi erano in programma sette udienze sulle denunce presentate da Navalny, ma non è apparso nemmeno in videoconferenza, ha scritto Yarmysh su X. La portavoce ha aggiunto che durante il fine settimana i suoi avvocati hanno contattato oltre 200 centri di detenzione, ma sono ancora in attesa di ottenere risposte. L'11 dicembre gli avvocati di Navalny hanno riferito che dipendenti della colonia penale N. 6 della regione di Vladimir, circa 200 chilometri da Mosca, dove era incarcerato dal giugno del 2022, hanno detto che non figurava più nella lista dei detenuti. Il 15 dicembre, in un documento letto durante un'udienza in tribunale, il Servizio federale penitenziario ha confermato che Navalny è stato trasferito in un centro di detenzione fuori dalla regione di Vladimir, ma senza precisare dove.