Terrorismo, vigilanza durante le feste di fine anno

La circolare del Dipartimento della Pubblica Sicurezza invita i prefetti a pianificare "idonei dispositivi di sicurezza" per le feste di Capodanno, considerato l'attuale contesto politico internazionale e il rischio di azioni terroristiche. Movimenti ambientalisti potrebbero approfittarne.

'Rischio terrorismo, attenzione alle feste di fine anno'

'Rischio terrorismo, attenzione alle feste di fine anno'

Molte persone affolleranno piazze, locali e ristoranti la notte di Capodanno e, considerando l'attuale contesto politico internazionale, caratterizzato da tensioni crescenti, soprattutto nell'area mediorientale, che hanno aumentato il rischio di azioni terroristiche, questi festeggiamenti "devono essere attentamente monitorati sotto il profilo della tutela dell'ordine e della sicurezza pubblica". Lo riferisce l'ANSA in una circolare inviata a tutti i prefetti dal Dipartimento della Pubblica Sicurezza. La circolare segnala inoltre che i movimenti ambientalisti, protagonisti di numerose mobilitazioni negli ultimi mesi, potrebbero vedere nelle feste di Capodanno, soprattutto quelle con un forte impatto mediatico, un'occasione per attuare iniziative contestative e dimostrative, anche con modalità eclatanti. Pertanto, i prefetti sono invitati a pianificare "adeguati dispositivi di sicurezza".