Tajani, migliorare la giustizia civile, vale il 3% del Pil

Migliorarla è per noi una priorità

"Per noi la giustizia rappresenta una priorità e ci stiamo impegnando fortemente perché la riforma proceda di pari passo a quella dell'autonomia e del premierato. Con un'attenzione particolare alla separazione delle carriere, inquirente e giudicante, nonché alla giustizia civile: ci sono tre milioni di cause giacenti, questo provoca un danno al Pil del 3% l'anno, dunque dobbiamo accendere un faro sulla giustizia civile anche per rispettare gli impegni presi col Pnrr e con l'Ue". Lo ha detto il ministro degli Esteri Antonio Tajani al termine della ministeriale esteri della Nato.