Giovedì 25 Aprile 2024

Soccorso alpino Piemonte, 'serve prudenza per le valanghe'

"Evitare situazioni di pericolo e portare strumenti salvavita"

Soccorso alpino Piemonte, 'serve prudenza per le valanghe'

Soccorso alpino Piemonte, 'serve prudenza per le valanghe'

Dopo le abbondanti nevicate che hanno interessato le montagne del Piemonte, il soccorso alpino e speleologico piemontese "vuole diffondere un messaggio di prudenza a tutti gli appassionati che nel corso del fine settimana intendono praticare attività sulla neve". "Nei giorni scorsi - spiega il soccorso alpino - i bollettini valanghe emessi da Arpa Piemonte hanno già segnalato situazioni di elevato pericolo, fino a 4 su una scala di 5, che verranno presumibilmente confermate - se non ulteriormente inasprite - per il weekend a causa delle intense precipitazioni ancora attese". "Dopo un inverno avaro di nevicate - spiega Luca Giaj Arcota, presidente SASP - gli appassionati di scialpinismo, freeride, ciaspole hanno una gran voglia di approfittare della neve appena caduta. Purtroppo il pericolo valanghe impone ancora qualche giorno di estrema prudenza in attesa che il manto si assesti. I nostri tecnici, come sempre, sono pronti per qualsiasi evenienza come le unità cinofile da valanga operative nelle basi di elisoccorso. È però necessario evitare di mettersi in situazioni di pericolo e portare sempre con sé gli strumenti salvavita cioè pala, sonda e Artva. Invitiamo a controllare attentamente i prossimi bollettini valanghe e a chiedere informazioni ai professionisti della montagna o ai rifugisti prima di avventurarsi lungo qualsiasi itinerario innevato. Allo stesso modo è preferibile evitare i fuoripista nei comprensori sciistici".