Salvini, per ponte è normale Calabria-Sicilia mettano fiches

Non voglio fare polemiche, costa metà dei 12 miliardi stanziati

"Una piccolo contributo richiesto a Sicilia e Calabra mi sembra banale, che ci mettano una piccola fiches è normale". Lo ha detto il vicepremier e ministro dei Trasporti e delle Infrastrutture, Matteo Salvini, alla presentazione del volume: 'Fatti per unire. Ponti nell'arte tra Messina, Roma, Genova e il fiume Kwai', circa i finanziamenti per il Ponte sullo Stretto. "Le grandi opere le fai perché sei convinto che portino sviluppo. Non ho nessuna voglia di fare polemica", ha aggiunto Salvini, sottolineando che "è il ponte degli italiani che non solo unisce Villa San Giovanni con Messina ma è un corridoio che unisce l'Europa ed è un ponte che la stessa Europa ci chiede da decenni". Inoltre, ha spiegato ancora il ministro, "il ponte in sé stesso, come l'abbiamo fatto, costa la metà di quello che abbiamo stanziato perché l'intera cifra di 12 miliardi prevede 20km di strade in Sicilia e Calabria e 20km di ferrovie in Sicilia e Calabria" e "sarà un moltiplicatore economico che oggi molti faticano a capire". E ancora: "Il Ponte è un regalo intelligente in nome dello sviluppo, della sostenibilità, della scienza, della modernità, non è solo un corpo d'acciaio" e "avrà un successo anche migliore rispetto al Milan in Champions", ha aggiunto il ministro, appassionato tifoso rossonero e ieri il Milan è stato eliminato dalla Champions League.