Giovedì 11 Aprile 2024

Ricavi di Nestlé in calo, l'effetto cambio batte i rincari

Il fatturato flette a 93 miliardi, utile e dividendo in crescita

Ricavi di Nestlé in calo, l'effetto cambio batte i rincari

Ricavi di Nestlé in calo, l'effetto cambio batte i rincari

Il colosso alimentare Nestlé ha chiuso il 2023 con ricavi per 93 miliardi di franchi svizzeri, in calo dell'1,5% sul 2022 a causa di un impatto negativo dei cambi del 7,8% e dei disinvestimenti netti dello 0,9%. La crescita organica, si legge in una nota, è stata del 7,2%, grazie a un aumento dei prezzi del 7,5% che ha compensato una crescita interna reale (rig) diminuita diminuita dello 0,3%. L'utile netto è cresciuto del 20,9% a 11,2 miliardi di franchi mentre il dividendo è aumentato di 5 centesimi a 3 franchi per azione. Per il 2024 Nestlé si attende una crescita organica delle vendite intorno al 4% e un moderato aumento del margine di profitto operativo sottostante. Si prevede che l'utile sottostante per azione a cambi costanti aumenterà tra il 6% e il 10%. Pienamente confermati gli obiettivi a medio termine per il 2025. "Un'inflazione senza precedenti negli ultimi due anni ha aumentato la pressione su molti consumatori e ha avuto un impatto sulla domanda di prodotti alimentari e bevande. In questo contesto difficile, abbiamo ottenuto una forte crescita organica e un solido miglioramento dei margini con un aumento del marketing e altri investimenti per la crescita. La nostra generazione di free cash flow è tornata a livelli storici", ha commentato il ceo Mark Schneider.