Proroga di 12 anni per ambulanti non conformi alle norme Ue

Il Capo dello Stato, promulgando la legge annuale per il mercato e la concorrenza 2022, rileva l'incompatibilità dell'articolo 11 con principi giuridici e norme europee. La norma introduce una proroga automatica delle concessioni di 12 anni e criteri restrittivi della concorrenza.

Colle, proroga 12 anni ad ambulanti incompatibile con norme Ue
Colle, proroga 12 anni ad ambulanti incompatibile con norme Ue
Il Capo dello Stato Sergio Mattarella ha posto la sua attenzione sugli ambulanti, come già avvenuto con i balneari un anno fa, al momento di promulgare la legge annuale per il mercato e la concorrenza 2022. In particolare, ha espresso dei rilievi sull'articolo 11 della legge, che riguarda le concessioni per il commercio su aree pubbliche. La norma prevede una proroga automatica delle concessioni in essere, per un periodo di 12 anni, cosa che Mattarella ha definito "incompatibile" con i principi ribaditi dalla Corte di Giustizia, dalla Corte costituzionale, dalla giurisprudenza amministrativa e dall'Autorità garante della concorrenza e del mercato. Inoltre, i criteri generali per il rilascio di nuove concessioni sono restrittivi della concorrenza in entrata e favoriscono, in contrasto con le regole europee (direttiva Bolkestein ndr), i concessionari uscenti.