Primo vertice mondiale sul nucleare a marzo in Belgio

Il Belgio organizzerà nel 2024 il primo vertice mondiale sul nucleare, con l'obiettivo di triplicare le capacità energetiche nucleari entro il 2050. Venti Paesi, tra cui USA, Francia e Belgio, hanno firmato una dichiarazione congiunta alla Cop28. Cina e Russia non sono tra i firmatari.

Belgio, 'a marzo il primo vertice mondiale sul nucleare'

Belgio, 'a marzo il primo vertice mondiale sul nucleare'

Il Belgio, insieme all'Agenzia Internazionale per l'Energia Atomica (AIEA), organizzerà a marzo 2024 il primo Vertice Mondiale sul Nucleare. Lo ha annunciato il Primo Ministro belga Alexander De Croo a margine dei lavori della Cop28. "Stiamo ampliando due centrali nucleari, investendo 100 milioni di euro in innovazione per i piccoli reattori SMR, quadruplicando così la nostra capacità di energia eolica offshore", ha sottolineato De Croo. In mattinata, una ventina di Paesi, tra cui gli USA, gli Emirati Arabi, la Francia e il Belgio stesso, hanno chiesto alla Cop28, in una dichiarazione congiunta, di triplicare le capacità energetiche nucleari nel mondo entro il 2050 rispetto al 2020, al fine di ridurre la dipendenza dal carbone e dal gas, principale sfida di questo Vertice. L'annuncio è stato fatto da John Kerry, inviato americano per il clima, a Dubai, insieme a diversi leader tra cui il Presidente francese Emmanuel Macron e il Primo Ministro belga Alexander De Croo. Cina e Russia, oggi i principali costruttori di centrali nucleari nel mondo, non sono tra i firmatari.