Potere e rischi di Altman, IA, benefici e possibili insuccessi

L'Intelligenza Artificiale è una tecnologia potente ma incerta. Open AI vuole immetterla nel mondo, sviluppare regole e capirne i rischi. Il fondatore Sam Altman comprende il nervosismo ma crede nei benefici. La tecnologia deve essere governata e testata.

Altman, IA potente, può avere benefici ma anche andare male

Altman, IA potente, può avere benefici ma anche andare male

"L'intelligenza artificiale è una tecnologia estremamente potente, ma le conseguenze che potrebbe comportare sono ancora incerte. Questo è un aspetto comune a ogni rivoluzione tecnologica. È facile immaginare che avrà un impatto massiccio sul mondo, con il potenziale di causare gravi problemi. L'idea è di introdurre questa tecnologia nel mondo e osservare come si sviluppa, dando il tempo di stabilire regole, adattarsi e comprendere i rischi", ha dichiarato Sam Altman, fondatore e amministratore delegato di Open AI, durante il suo intervento al Wef. Altman ha spiegato di comprendere le preoccupazioni che circondano Open AI, riconoscendo che il futuro sembra essere nelle loro mani. Tuttavia, crede che il mondo sia consapevole dei benefici potenziali così grandi che vale la pena andare avanti. "È giusto che le persone abbiano paura. Possiamo imparare dalle lezioni del passato su come governare la tecnologia e stabilire livelli di sicurezza", ha aggiunto. È convinto che sarebbe un errore non essere consapevoli dell'importanza di ciò che è in gioco. Nonostante l'ansia, Altman crede che sia possibile affrontare la situazione. Il metodo consiste nel mettere la tecnologia nelle mani delle persone e osservare come si adatta e si evolve nel contesto della convivenza". Il tono del testo è serio e rispetta la sintassi corretta e l'uso appropriato dei caratteri maiuscoli e minuscoli.