Pogacar, al Giro per la maglia rosa

Tadej Pogacar, 25 anni, annuncia di voler correre il Giro d'Italia e il Tour de France con l'obiettivo di vincere entrambi, come fece Marco Pantani nel 1998. Il direttore sportivo del team di Pogacar lo definisce "il più grande corridore che abbia mai visto in tutta la mia carriera".

Pogacar conferma, vengo al Giro e voglio la maglia rosa

Pogacar conferma, vengo al Giro e voglio la maglia rosa

Ho sempre desiderato di correre il Giro d'Italia e ora ritengo di avere l'età giusta per affrontare i due grandi giri. Mi sento pronto per questa nuova sfida. Dopo l'annuncio di ieri da parte degli organizzatori del Giro d'Italia, Tadej Pogacar, in conferenza stampa dalla Spagna dove si sta allenando, ha confermato la sua partecipazione alla 'corsa rosa'. Il suo obiettivo è chiaro: vincere sia in Italia che in Francia nello stesso anno, impresa che l'ultimo a riuscirci è stato Marco Pantani nel 1998. Prima di lui, ci erano riusciti Fausto Coppi nel 1949 e nel 1952, Jacques Anquetil nel 1964, Eddy Merckx nel 1970, 1972 e 1974, Bernard Hinault nel 1982 e 1985, Stephen Roche nel 1987 e Miguel Indurain nel 1992 e 1993. "Tadej ha 25 anni, aveva bisogno di una nuova sfida ed è pronto ad accettarla" - ha dichiarato Joxean Fernandez Matxin, direttore sportivo del team di Pogacar sponsorizzato dagli Emirati Arabi -. "È ambizioso, e se c'è qualcuno che può farcela è lui. È il più grande corridore che abbia mai visto in tutta la mia carriera. È speciale". "L'anno prossimo ci sarà molta pasta e pizza in menù" - ha scherzato Pogacar, spiegando che trascorrerà molto tempo in Italia, "anche per ricognizioni" in preparazione al Giro, dove, secondo Matxin, "punterà chiaramente alla vittoria". Ma c'è anche il Tour: "sia chiaro che voglio riconquistare il primo posto" - ha sottolineato Pogacar.