Odg Lega a dl Ucraina, nessuno vince, serve impegno diplomatico

Perseguire una rapida soluzione del conflitto

Odg Lega a dl Ucraina, nessuno vince, serve impegno diplomatico
Odg Lega a dl Ucraina, nessuno vince, serve impegno diplomatico

Il governo deve impegnarsi "nelle competenti sedi europee", per "una concreta e tempestiva iniziativa volta a sviluppare un percorso diplomatico, al fine di perseguire una rapida soluzione del conflitto" in Ucraina. Lo chiede un odg della Lega (partendo dal presupposto che nessuna delle due parti può vincere) presentato dal capogruppo a palazzo Madama, Massimiliano Romeo, al decreto legge sulla proroga dell'autorizzazione alla cessione di mezzi, materiali ed equipaggiamenti militari in favore delle autorità governative dell'Ucraina all'esame dell'Aula del Senato in mattinata. Secondo la Lega "i numerosi sforzi della comunità internazionale" si sono rivelati "essenziali ma non sufficienti per neutralizzare la minaccia russa". "E' essenziale - sottolinea - sviluppare una visione di come finirà la guerra; i ventitré mesi di combattimenti hanno chiarito che nessuna delle due parti ha la capacità di ottenere una vittoria militare decisiva sull'altra". Uno scenario che "rischia di complicarsi ulteriormente nel breve periodo". Il documento sottolinea inoltre che "l'assistenza americana in Ucraina (che ha superato i 44 miliardi di dollari dall'inizio dell'invasione russa) è ferma per assenza di fondi". Anche in Italia l'opinione pubblica, fa notare il testo, "non supporta più pienamente gli aiuti militari che il nostro Paese continua a inviare in sostegno all'esercito ucraino e auspica una soluzione pacifica e diplomatica del conflitto".