Martedì 23 Aprile 2024

Niente estradizione per Marchesi in Ungheria, torna libero

Corte Milano rigetta richiesta di consegna coindagato di Salis

Niente estradizione per Marchesi in Ungheria, torna libero

Niente estradizione per Marchesi in Ungheria, torna libero

Gabriele Marchesi, il 23enne antifascista coindagato di Ilaria Salis, detenuta a Budapest in condizioni da lei denunciate come "inumane", non sarà trasferito in carcere in Ungheria e torna libero. Lo ha deciso la Corte d'Appello di Milano, che ha rigettato la richiesta di consegna avanzata dalla magistratura ungherese in seguito ad un mandato di arresto europeo eseguito lo scorso novembre. Esiste il "rischio reale di un trattamento inumano e degradante" nelle carceri ungheresi e "c'è fondatezza di timori di reali rischi di violazione dei diritti fondamentali". Sono questi due dei passaggi delle motivazioni con cui la Corte d'Appello di Milano ha rigettato la richiesta di consegna.