Morto a 70 anni l'ex ministro delle Finanze Gb Alistair Darling

Fu cancelliere Labour nella crisi del 2008. L'omaggio bipartisan

E' morto a 70 anni Alistair Darling, che fu cancelliere dello Scacchiere britannico al tempo della crisi finanziaria del 2008 nel governo dell'allora premier laburista Gordon Brown. La notizia è stata data dalla famiglia, secondo cui l'ex politico si è spento nel Western General Hospital di Edimburgo. Fra i primi a rendergli omaggio lo stesso Brown, che sul suo profilo X ha scritto: "Io, come molti, ho fatto affidamento sulla sua saggezza, sulla calma in un momento di crisi e sul suo umorismo". Darling, eletto per la prima volta come deputato laburista nel 1987, occupò importanti incarichi ministeriali sia nel governo di Tony Blair che col suo successore Brown. Tanti i tributi arrivati dai rappresentanti politici attuali, a partire dal leader laburista Sir Keir Starmer, noto per la sua linea moderata definita da molti come "neoblairiana". "Sarà ricordato come il cancelliere la cui calma, competenza e onestà hanno contribuito a guidare la Gran Bretagna attraverso il tumulto della crisi finanziaria globale", ha dichiarato Starmer. Ma anche dal governo conservatore di Rishi Sunak è giunto l'omaggio del cancelliere dello Scacchiere Jeremy Hunt, secondo cui Darling è stato uno fra i suoi più grandi predecessori alla guida del Tesoro. Dal 2012 al 2014 l'ex ministro fu presidente della vittoriosa campagna 'Better Together' per la permanenza della Scozia nel Regno Unito in occasione del referendum sull'indipendenza del 2014 perso dalla compagine secessionista dell'Snp. Rimasto in carica come deputato fino al 2015 venne poi nominato membro della Camera dei Lord e si ritirò anche da quel ruolo nel luglio del 2020.