Morbillo, +3.000% casi in Europa e Asia centrale dal gennaio

L'UNICEF conferma 30.601 casi di morbillo in Europa e Asia centrale, con un aumento del 3.266%. Il Kirghizistan e il Kazakistan sono i paesi più colpiti. Misure urgenti di salute pubblica sono necessarie per prevenire possibili effetti devastanti.

Morbillo:+3.000% casi in Europa e Asia centrale da gennaio

Morbillo:+3.000% casi in Europa e Asia centrale da gennaio

Tra gennaio e il 5 dicembre 2023 sono stati confermati 30.601 casi di morbillo in Europa e Asia centrale, rispetto ai 909 del 2022, con un aumento del 3.266%. A renderlo noto è l'UNICEF che chiede misure urgenti di salute pubblica per prevenire gli effetti devastanti che ciò potrebbe avere. Il tasso più alto è stato rilevato in Kazakistan, con 69 casi ogni 100.000 abitanti, pari a 13.254 casi. Il Kirghizistan è al secondo posto per numero di casi di morbillo, con 58 casi ogni 100.000 abitanti, pari a 3.811 casi. La Romania, che ha annunciato la scorsa settimana un'epidemia nazionale di morbillo, ha un tasso di 9,6 casi ogni 100.000 (1.855 casi).