Lunedì 20 Maggio 2024

Microsoft investe 1,5 miliardi dollari nell'IA degli Emirati

Avrà un posto nel Cda della società G42, colpo alla Cina

Microsoft investe 1,5 miliardi dollari nell'IA degli Emirati

Microsoft investe 1,5 miliardi dollari nell'IA degli Emirati

Microsoft investirà 1,5 miliardi di dollari nella società di intelligenza artificiale G42 degli Emirati Arabi Uniti, assumendo una quota di minoranza e un posto nel consiglio di amministrazione. L'accordo arriva pochi giorni dopo che il colosso statunitense ha dichiarato che avrebbe investito 2,9 miliardi di dollari nell'intelligenza artificiale giapponese. Microsoft è diventata un attore importante nel settore dell'intelligenza artificiale con la partnership con OpenAI, produttore di ChatGpt, superando anche Apple come la più grande azienda al mondo per capitalizzazione di mercato. Secondo il New York Times e Bloomberg, l'investimento fa seguito ai colloqui tra i governi degli Stati Uniti e degli Emirati Arabi Uniti in cui il G42 ha accettato di troncare le partnership cinesi a favore della tecnologia americana. Il presidente di Microsoft, Brad Smith, che entrerà a far parte del consiglio di amministrazione di G42 ha detto a Bloomberg che la sua azienda "ha ricevuto un forte incoraggiamento dal governo degli Stati Uniti ad andare avanti in questo processo". L'accordo sembra segnare l'ultimo colpo nella battaglia tra Stati Uniti e Cina sulla tecnologia, che include le sanzioni di Washington su Huawei e si concentra sui timori sulla proprietà intellettuale e sulla protezione dei dati. Il G42 con sede ad Abu Dhabi fa parte dell'impero commerciale da 1,5 trilioni di dollari del consigliere per la sicurezza nazionale Tahnoon bin Zayed, fratello del presidente degli Emirati Arabi Uniti, Mohamed bin Zayed. In base al nuovo accordo, G42 offrirà servizi di intelligenza artificiale tramite Azure di Microsoft ai clienti del settore pubblico e alle grandi imprese in vari settori concentrandosi su Medio Oriente, Asia centrale e Nord Africa. (ANSA-AFP).