Martedì 16 Aprile 2024

Meloni, Fosse Ardeatine un massacro nazista, onoriamo le vittime

Il ricordo dell'eccidio anche di La Russa e L. Fontana

Meloni, Fosse Ardeatine un massacro nazista, onoriamo le vittime

Meloni, Fosse Ardeatine un massacro nazista, onoriamo le vittime

"Oggi l'Italia onora e rende omaggio alla memoria delle 335 vittime dell'eccidio delle Fosse Ardeatine, terribile massacro perpetrato dalle truppe di occupazione naziste come rappresaglia dell'attacco partigiano di via Rasella. L'eccidio ardeatino è una delle ferite più profonde e dolorose inferte alla nostra comunità nazionale e ricordare cosa accadde in quel funesto 24 marzo di ottant'anni fa è un dovere di tutti". Lo ha dichiarato la premier Giorgia Meloni in occasione dell'anniversario dell'eccidio. Anche i vertici del Parlamento intervengono: "È nostro dovere custodire la memoria dell'eccidio delle Fosse Ardeatine con l'uccisione da parte dei nazisti di 335 persone e che rappresenta - afferma il presidente del Senato Ignazio La Russa - una delle pagine più buie della nostra storia. Quanto avvenne il 24 marzo 1944 è un orrore di fronte al quale ci si può solo inchinare, confidando e lavorando affinché mai più possa ripetersi una simile atrocità". Un "terribile eccidio", per il presidente della Camera dei deputati, Lorenzo Fontana - . Una data simbolo della crudeltà dell'occupazione nazifascista, che deve rimanere scolpita nella memoria collettiva e in particolar modo in quella delle nuove generazioni, chiamate a costruire il futuro nella piena consapevolezza del passato".