Giovedì 11 Aprile 2024

Mattarella, detenzione di Navalny ricorda i tempi più bui

Il suo coraggio resterà di richiamo per tutti

Mattarella, detenzione di Navalny ricorda i tempi più bui

Mattarella, detenzione di Navalny ricorda i tempi più bui

"La morte di Aleksej Navalnyj nel carcere russo di Kharp rappresenta la peggiore e più ingiusta conclusione di una vicenda umana e politica che ha scosso le coscienze dell'opinione pubblica mondiale. Per le sue idee e per il suo desiderio di libertà Navalnyj è stato condannato a una lunga detenzione in condizioni durissime. Un prezzo iniquo e inaccettabile, che riporta alla memoria i tempi più bui della storia. Tempi che speravamo di non dover più rivivere. Il suo coraggio resterà di richiamo per tutti. Esprimo alla famiglia di Aleksej Navalnyj il cordoglio e la vicinanza della Repubblica italiana". Lo scrive il presidente Sergio Mattarella in una dichiarazione.