Maignan: Giudice sportivo, all'Udinese un turno a porte chiuse

C'è stata 'Discriminazione razziale in più occasioni'

Maignan: Giudice sportivo, all'Udinese un turno a porte chiuse

Maignan: Giudice sportivo, all'Udinese un turno a porte chiuse

L'Udinese dovrà giocare una partita di campionato a porte chiuse in seguito a quanto successo nella partita di sabato scorso contro il Milan. Lo ha deciso il giudice sportivo della Serie A. Gerardo Mastrandrea "in ordine alle manifestazioni di discriminazione razziale che hanno interessato in più occasioni, durante la gara, il calciatore Mike Maignan, e che hanno portato all'effetutuazione di n.2 annunci con altoparlante, nonché a una prima interruzione del gioco per circa un minuto, di poi a una sospensione della gara per circa 5 minuti". Nel comunicato viene anche sottolineata "la obiettiva gravità dei fatti descritti e riportati".