Venerdì 12 Aprile 2024

Macron a Netanyahu, 'esodo forzato sarebbe crimine guerra'

E condanna ultimo annuncio Israele su confisca territori

Macron a Netanyahu, 'esodo forzato sarebbe crimine guerra'

Macron a Netanyahu, 'esodo forzato sarebbe crimine guerra'

Il presidente francese Emmanuel Macron ha alzato oggi la voce nei confronti del primo ministro israeliano Benyamin Netanyahu, sottolineando ancora una volta "la sua ferma opposizione" all'offensiva israeliana su Rafah e avvertendo che "il trasferimento forzato della popolazione costituisce un crimine di guerra". Durante un colloquio telefonico con il capo del governo israeliano, il leader francese ha inoltre ribadito il suo appello per "un cessate il fuoco immediato e duraturo a Gaza" e "ha condannato fermamente gli ultimi annunci israeliani sulla colonizzazione". Venerdì Israele aveva infatti annunciato la confisca di 800 ettari di terreno nella Cisgiordania occupata con l'obiettivo di costruirvi nuovi insediamenti.