Giovedì 11 Aprile 2024

Londra incoraggia la Germania a fornire i missili Taurus a Kiev

'Da noi i primi missili a lungo raggio, alleati ci imitino'

Londra incoraggia la Germania a fornire i missili Taurus a Kiev

Londra incoraggia la Germania a fornire i missili Taurus a Kiev

Diventa esplicita la sollecitazione di Londra agli alleati della Nato a fornire missili a lungo raggio all'Ucraina in guerra con la Russia: sollecitazione rivolta in primis indirettamente alla Germania, il cui cancelliere, Olaf Scholz, ha finora posto il veto all'invio a Kiev dei Taurus tedeschi. A sottolinearlo è una dichiarazione rilasciata ieri dal portavoce del premier britannico Rishi Sunak in uno dei briefing di giornata e ripresa oggi da vari giornali d'oltre Manica. "Il Regno Unito - ha detto il portavoce in risposta alla domanda specifica di un giornalista e a margine della conclusione di un visita sull'isola durata diversi giorni della first lady ucraina, Oksana Zelenska, ospite durante la sua missione sia della regina Camilla sia della consorte di Sunak, Akshata Murty - è stato il primo Paese a consegnare alle forze ucraine missili di precisione a lunga gittata (gli Storm Shadow, ndr). Incoraggiamo i nostri alleati a fare lo stesso". Il portavoce di Downing Street ha poi in sostanza giustificato un uso anche offensivo di questo tipo di arma. Strumento "in grado di assicurare a Kiev - ha detto - il sostegno letale necessario a difendersi e a riconquistare il suo territorio sovrano".