La Grecia prepara la vendita del 30% dell'aeroporto di Atene

Quotazione a febbraio: nel 2023 accolti 28 milioni passeggeri

Lo Stato greco ha avviato i preparativi per la vendita di una quota del 30% dell'Aeroporto Internazionale di Atene attraverso un'offerta pubblica iniziale (IPO) e accordi separati con gli azionisti AviaAlliance e la famiglia Copelouzos. Lo ha dichiarato in un comunicato l'Aeroporto Internazionale di Atene (AIA). La quotazione presso la Borsa di Atene dovrebbe avvenire a febbraio. Lo Stato greco possiede attualmente il 55% del capitale dell'aeroporto, mentre la quota restante è suddivisa tra investitori privati, come la società tedesca di gestione aeroportuale AviAlliance, che detiene attualmente poco più del 40%, e la famiglia Copelouzos che detiene circa il 5%. L'Aeroporto internazionale di Atene ha accolto più di 28 milioni di passeggeri nel 2023, pari al 35% del traffico passeggeri in tutti gli aeroporti del Paese. La Grecia ha avviato la vendita di numerose partecipazioni pubbliche dopo la grave crisi economica e sociale che ha colpito il Paese a partire dal 2009.