Giovedì 11 Aprile 2024

Istat, imprese italiane più solide di fronte agli shock

'Una su 4 è a rischio se la Bce non allenta'

Istat, imprese italiane più solide di fronte agli shock

'Una su 4 è a rischio se la Bce non allenta'

Le imprese italiane si sono dimostrate "più resilienti di fronte agli shock" posti dalla pandemia e dalla guerra in Ucraina, con un sistema produttivo che si è rafforzato nel decennio successivo alla crisi finanziaria del 2008-2009 e alla crisi del debito del 2012. E' quanto emerge dal 'Rapporto sulla competitività dei settori produttivi' dell'Istat. Durante un briefing di presentazione del rapporto Claudio Vicarelli, ricercatore senior dell'Istituto statistico, ha spiegato che le imprese "hanno dimostrato una certa resilienza considerando l'entità dello shock fortissimo". Nello scenario avverso in cui la Bce non dovesse allentare le condizioni finanziarie per le imprese, "fino a un quarto delle società di capitali potrebbe andare sotto la linea di galleggiamento, specie terziario". Istat indica che "a seguito del rialzo dei tassi d'interesse, nel 2022-23 il 24,7% delle imprese 'in salute' o 'fragili' potrebbe divenire 'a rischio' o 'fortemente a rischio'.