Mercoledì 17 Aprile 2024

Istat, export 2023 stazionario, forte crescita al Sud (+17%)

Più contenuta Nord-ovest, giù Nord-est e Centro, male le Isole

Istat, export 2023 stazionario, forte crescita al Sud (+17%)

Istat, export 2023 stazionario, forte crescita al Sud (+17%)

Nel 2023, rispetto all'anno precedente, l'export nazionale in valore risulta stazionario ed è sintesi di dinamiche territoriali molto differenziate: l'aumento delle esportazioni è marcato per il Sud (+16,8%) e più contenuto per il Nord-ovest (+2,7%), mentre si registra una flessione per il Nord-est (-1,0%) e il Centro (-3,4%) e una netta contrazione per le Isole (-21,0%). Lo rileva l'Istat diffondendo i dati sulle esportazioni delle regioni italiane relativi al quarto trimestre 2023. Nel complesso del 2023, le regioni più dinamiche all'export sono Campania (+28,9%), Molise (+21,1%), Calabria (+20,9%), Abruzzo (+13,6%), Piemonte (+9,1%), Toscana (+5,6%) e Basilicata (+5,5%); quelle che registrano le flessioni più ampie, Sardegna (-24,2%), Valle d'Aosta (-21,1%), Sicilia (-19,3%), Marche (-13,9%), Friuli-Venezia Giulia (-13,7%) e Lazio (-11,0%). Per quanto riguarda invece solo il quarto trimestre, si stima una forte crescita congiunturale delle esportazioni per il Centro (+7,1%), un aumento più contenuto per il Nord-ovest (+3,1%) e il Sud e Isole (+1,1%) e una flessione per il Nord-est (-1,5%).