Lunedì 22 Aprile 2024

In Argentina rimossi i vertici del sistema penitenziario

Dopo la grave crisi di sicurezza nella città di Rosario

In Argentina rimossi i vertici del sistema penitenziario

In Argentina rimossi i vertici del sistema penitenziario

Nel contesto di una grave crisi di sicurezza nella città di Rosario e di un nuovo piano di lotta contro la criminalità organizzata, il governo argentino di Javier Milei ha decapitato i vertici del servizio penitenziario federale. Lo ha annunciato la ministra della Sicurezza, Patricia Bullrich, che già in precedenza, aveva individuato proprio nella rete carceraria uno dei sistemi con maggiori criticità. Ai vertici uscenti si imputa la responsabilità di aver 'permesso', di recente, la fuga del capo dei sicari di una delle principali fazioni che si contendono il traffico di droga a Rosario dalla prigione di massima sicurezza di Ezeiza. L'attuale governo è deciso ad adottare un regime carcerario più duro con i boss dei gruppi criminali e a non permettere più la gestione degli affari illeciti dall'interno dei penitenziari.