Giovedì 11 Aprile 2024

Il Papa, per rito funebre sarò nella bara, niente catafalco

Semplificato il rito, "con dignità ma come ogni cristiano"

Il Papa, per rito funebre sarò nella bara, niente catafalco

Semplificato il rito, "con dignità ma come ogni cristiano"

Alla sua morte Papa Francesco sarà esposto nella bara e non su un catafalco, "con dignità ma come ogni cristiano". Ci sarà una veglia e non due e nessuna cerimonia per la chiusura della bara. Così Papa Francesco ha semplificato il rito funebre, secondo quanto dice nel libro-intervista con Javier Martinez-Brocal 'El sucesor' (edizioni Planeta), in uscita domani 3 aprile. Ricordando i funerali di Benedetto XVI, Francesco dice: "Sarà l'ultima veglia funebre celebrata così, con il corpo del Papa esposto fuori dalla bara, su un catafalco. Ho parlato con il cerimoniere e abbiamo eliminato questo e tante altre cose", "il rituale attuale era troppo sovraccarico". Nel libro Papa Francesco conferma anche che ha dato disposizioni per essere sepolto a Santa Maria Maggiore. Il Pontefice spiega che dopo la statua della Regina della Pace "c'è una stanza in cui conservavano i candelabri". "E' quello il luogo", "mi hanno confermato che tutto è pronto" per la sua futura sepoltura. Il Papa racconta che la basilica mariana gli è cara da prima che diventasse Papa, e che si recava spesso lì a pregare. Racconta poi un aneddoto: una volta un uomo lì cercò di truffarlo cercando di vendergli un orologio. "Per istinto" Bergoglio disse che non aveva soldi e poi "mi dissero che se avessi tirato fuori il portafogli mi avrebbe dato uno schiaffo e se lo sarebbe portato via. Impressionante".