Lunedì 17 Giugno 2024

Ikea in Italia da 35 anni, venduti 1,5 milioni di librerie Billy

Servite oltre mezzo miliardo di polpette svedesi

Ikea in Italia da 35 anni, venduti 1,5 milioni di librerie Billy

Ikea in Italia da 35 anni, venduti 1,5 milioni di librerie Billy

Ikea compie 35 anni in Italia dove oggi quando vogliamo acquistare un nuovo pezzo di arredamento o una specialità svedese è facile pensare al marchio blu e giallo. Ma nel 1989, anno in cui il gruppo è arrivato per la prima volta alle porte di Milano, fu una vera e propria novità per il Paese, capace di influenzare non solo l'abitare ma anche le abitudini di acquisto di generazioni di italiani, grazie a prodotti di 'design democratico', a buon prezzo e nuovi per linee e modelli. Da allora Ikea in Italia ha venduto 1 milione e mezzo di librerie Billy, oltre 1 milione di sedie Poang, e servito più di mezzo miliardo di polpette svedesi, che se non fossero state digerite potrebbero coprire la distanza tra l'equatore e il polo nord. L'Italia rappresenta il quinto mercato al mondo per il brand, con quasi 8.000 co-worker e una presenza capillarizzata sul territorio con 41 negozi - dalle iconiche 'scatole blu' ai più recenti Plan & Order Point - che hanno accolto nell'ultimo anno oltre 40 milioni di visitatori. Quando è arrivata in Italia la catena svedese ha introdotto un modello di business e di vendita innovativo: un rito che iniziava dallo sfoglio del catalogo, inviato ogni anno nelle case di migliaia di clienti e diventato un vero e proprio oggetto da collezione, al percorso nei negozi, dove trovare ispirazione e acquistare direttamente i mobili da montare casa, facilmente trasportabili grazie all'imballaggio nel pacco piatto. "Noi facciamo la nostra parte, tu fai la tua. Insieme risparmiamo" era il motto del fondatore Ingvar Kamprad e gli italiani, esperti o meno del fai-da-te, l'hanno preso in parola, dichiarando da subito il loro affetto per gli svedesi del mobile. Si è trattato di un incontro tra due mondi, quello svedese e italiano destinati a contaminarsi a vicenda. Le brugole o le borse Frakta blu porta-tutto sono solo alcune delle piccole abitudini quotidiane che si sono integrate nella cultura di un Paese che ha imparato ad apprezzarne la praticità, grazie a soluzioni in grado di semplificare la vita domestica.