Harry ritira la causa per diffamazione contro il gruppo Mail

Per articolo su scorta. Ma la crociata anti-tabloid prosegue

Harry ritira la causa per diffamazione contro il gruppo Mail
Harry ritira la causa per diffamazione contro il gruppo Mail

Il principe Harry, tramite i suoi legali, ha deciso di ritirare la causa per diffamazione avviata all'Alta Corte di Londra contro l'Associated Newspapers Limited (Anl), il gruppo editoriale dei tabloid Daily Mail e Mail on Sunday, riguardante un articolo considerato ostile sul ricorso del secondogenito di re Carlo III contro la decisione del ministero dell'Interno di negare a lui e ai suoi familiari una scorta permanente - anche a pagamento - durante le sue visite nel Regno Unito, non rivestendo egli piu' un ruolo di rappresentanza ufficiale della monarchia. Già in dicembre nella fase preliminare del procedimento l'azione legale del duca di Sussex aveva ricevuto una battuta d'arresto: il giudice gli aveva ordinato di pagare 48.447 sterline al gruppo editoriale, fra indennizzi e spese processuali, in quanto non poteva essere escluso, come chiesto invece dai legali del principe, l'argomento centrale della difesa secondo cui nell'articolo sotto accusa era stata espressa una "opinione onesta" tale da non causare un "grave danno" alla reputazione. Si tratta comunque di una vicenda minore per Harry. Sulle accuse di violazione della privacy la sua battaglia giudiziaria contro i tabloid - Mail incluso - invece continua dopo la recente vittoria in tribunale ai danni del gruppo editoriale del Mirror.