Hamas chiama Consiglio Onu, 'a Rafah rischio migliaia di morti'

Offensiva Israele sarà 'una catastrofe e un massacro', afferma

Hamas chiama Consiglio Onu, 'a Rafah rischio migliaia di morti'
Hamas chiama Consiglio Onu, 'a Rafah rischio migliaia di morti'

La prevista offensiva israeliana su Rafah, sulla punta meridionale della Striscia di Gaza, potrebbe provocare "decine di migliaia di morti e feriti", secondo Hamas, che ha invitato il Consiglio di sicurezza dell'Onu a "convocare una riunione immediata". "Avvertiamo di una catastrofe e di un massacro che potrebbe provocare decine di migliaia di martiri e feriti", ha dichiarato la fazione armata palestinese, che ritiene "la comunità internazionale e l'occupazione israeliana" responsabili di queste possibili conseguenze. "Chiediamo al Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite di convocare una riunione immediata e urgente per confermare la sua determinazione a obbligare l'occupazione israeliana a fermare la guerra genocida che sta commettendo contro i palestinesi a Gaza", si legge in una successiva dichiarazione dell'ufficio stampa di Hamas. Anche il sindaco di Rafah, Ahmed al-Sufi, ha detto ad Al Jazeera che "qualsiasi azione militare nella città affollata da più di 1,4 milioni di palestinesi porterà ad un massacro e a un bagno di sangue". "Facciamo appello alla comunità internazionale e a ogni coscienza viva affinché fermi il genocidio contro il popolo palestinese", ha affermato al-Sufi sostenendo che la città sta già affrontando una carestia a causa della mancanza di rifornimenti e che gli aiuti che arrivano attraverso il valico di Rafah sono sufficienti solo per il 10% della popolazione della città.