Halevi, 'da comandante sono responsabile morte 3 ostaggi'

Capo di stato maggiore 'non si spara a chi alza bandiera bianca'

"L'esercito ed io, come suo comandante, siamo responsabili" della morte dei tre ostaggi israeliani uccisi a Gaza. Lo ha ribadito il capo di stato maggiore dell'esercito israeliano Herzi Halevi aggiungendo che "è proibito sparare a chi alza bandiera bianca e chiedono di arrendersi". "Gli spari - ha continuato - sono stati fatti durante combattimenti e condizioni di stress".